...

Chiuso l'ambulatorio delle prove sotto sforzo del reparto di cardiologia dell'ospedale Santa Croce di Fano. È quanto si è deciso venerdì in seguito ad alcuni sopralluoghi da parte dei vigili del fuoco, che hanno constatato la presenza di lesioni anche nel padiglione della fisioterapia. Il 'colpevole' - neanche a dirlo - è il terremoto di mercoledì mattina, o meglio quella scossa di magnitudo 5.5 che ha fatto sobbalzare Fano, le Marche e praticamente mezza Italia. A cui è susseguito uno sciame sismico che, sabato mattina, non si è ancora arrestato.





...

Sono già 120 i sopralluoghi eseguiti tra scuole, monumenti ed edifici pubblici in seguito alla forte scossa di terremoto di mercoledì 9 novembre. La macchina comunale si è subito attivata per eseguire verifiche, ripristinare condizioni di sicurezza e restituire ai fanesi un’idea di normalità.


...

Una forte scossa di terremoto ha svegliato le Marche. Erano le 7 07 quando la terra ha cominciato a tremare con una magnitudo di 5.5, a una profondità di 8 chilometri. Epicentro in mare a 31 chilometri dalla costa fanese, a 35 da quella pesarese. Tanta la gente scesa in strada, tutti presi alla sprovvista e corsi via, chi già vestito chi ancora in pigiama. Alla prima scossa ha fatto seguito una seconda di 4.0, anche questa avvertita chiaramente in tutte le zone circostanti. Poi uno sciame sismico di oltre settanta scosse di magnitudo tra 2.0 e 4.0 duranta tutta la giornata.


...

“Esprimo la mia vicinanza ai cittadini, ai sindaci, al governo della Regione Marche, ancora una volta interessata da un forte sisma, che per fortuna non ha avuto conseguenze per la popolazione e prodotto apparentemente solo danni lievi. Aspettiamo gli accertamenti, ancora in corso, anche nelle aree già colpite dal sisma del 2016.


...

A seguito del C.O.C riunitosi alle 17,30 e presieduto dal vicesindaco Cristian Fanesi, l’amministrazione comunale comunica che sono riaperti tutti gli edifici e gli impianti comunali tranne tutte le scuole di ogni ordine e grado (incluse quelle "paritarie" e le università) insieme alle palestre annesse. La palestra della nuova scuola di Cuccurano resta a disposizione per eventuali esigenze di protezione civile.



...

Gravi danni all'interno della chiesa dei SS. Vincenzo e Anastasio a Roncosambaccio di Fano. La forte scossa di terremoto di mercoledì mattina ha provocato il crollo, sul pavimento della cappella, di calcinacci e pezzi di marmo venuti giù dal tetto e dalle colonne. Vi sono crepe nella struttura e vicino all’altare. È crollato un angolo della volta, che risulta particolarmente pericoloso anche a occhio nudo. Da qui la dichiarazione di inagibilità. E non è tutto.