...

Il perdurare della siccità, con temperature molto elevate e scarsa piovosità, sta determinando la graduale ma progressiva riduzione dell’acqua nel Canale Albani e quindi condizioni di vita sempre più precarie per la fauna ittica, che in seguito alla diminuzione dell’ossigeno disciolto può andare verosimilmente incontro a morte, determinando l’instaurarsi di fenomeni putrefattivi, come già accaduto nell’anno 2017.




...

Apertura del pozzo del Burano e servizio autobotti per le zone montane. Sono i due provvedimenti adottati oggi dal Comitato di emergenza idrica delle Marche per contrastare la crisi in atto e scongiurare la richiesta dello stato di emergenza. La situazione è particolarmente difficoltosa nella provincia di Pesaro e Urbino, dove gli invasi sono al 20 per cento della loro potenzialità e il fiume Metauro rasenta la secca. Grande sofferenza si registra poi nelle zone montane, a partire da Ussita, Visso e Pieve Torina, dove gli allevamenti segnalano difficoltà per gli abbeveraggi.



...

In questi giorni Enel Green Power Italia srl ha provveduto a riparare la perdita di acqua che da diverso tempo fuoriusciva dal Canale Albani sull’ultimo tratto della pista ciclabile di Viale Kennedy. Per poter effettuare i lavori, a partire dalla mattina del 4 luglio si è reso necessario abbassare il livello dell’acqua per scoprire la fessurazione interna alla sponda sinistra, che è stata ripulita e riparata ed è stato possibile altresì riscontrare e riparare due ulteriori fessure poste più a monte, dallo stesso lato.


...

Un solvente chimico, il tetracloroetilene, in un paio di pozzi in zona Torno a Fano. Un preoccupante episodio di inquinamento, confermato oggi dall’assemblea d’ambito, che si inserisce in un quadro già segnato in modo negativo dalla prolungata siccità e dalla prospettiva di una crisi idrica molto severa.