...

“Il tema della sanità sul territorio sarà al centro del consiglio comunale aperto in programma a Fano nel pomeriggio del 7 dicembre prossimo. A raccogliere l’invito del consiglio comunale sarà il presidente della Regione Francesco Acquaroli.





...

In occasione della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, venerdì 20 ottobre 2023, L’Ast Pu ha organizzato un open day di screening dell’osteoporosi e calcolo del rischio di frattura scheletrica da fragilità per le donne in post-menopausa che non hanno ancora una diagnosi di osteoporosi. Lo screening consisterà in un esame MOC (mineralometria ossea computerizzata) e nella valutazione del rischio di frattura scheletrica da fragilità da parte di uno specialista delle malattie del metabolismo osseo.


...

Il Santa Croce è una scatola vuota. Un contenitore senza più tutto il contenuto che dovrebbe avere. Un ospedale depotenziato, demansionato, con tutto ciò che ne consegue per i cittadini. E non solo per quelli fanesi. La pensa così Bene Comune, che ha lanciato un nuovo grido d'allarme nei riguardi della sanità pubblica e - soprattutto - sull'effettiva funzionalità dell'ospedale di Fano.



...

Pubblicata venerdì la determina che dà avvio alle procedure concorsuali per l’assunzione a tempo indeterminato di 47 infermieri da destinare a tutte le aziende sanitarie e ospedaliere della regione Marche.




...

Attivazione del ‘codice calore’ nei pronto soccorso della provincia. Ma non solo, apertura di ambulatori specifici per un percorso di presa in carico con terapie e controlli successivi del paziente che giunge in pronto soccorso in condizioni precarie. Poi implementazione delle cure domiciliari per i pazienti seguiti dal territorio.



...

“Nessun ritardo nella refertazione dei pap test. L’Ast negli scorsi mesi ha infatti provveduto ad esternalizzare il servizio, permettendo di sanare completamente il pregresso, processando gli esami realizzati fino al 17 giugno 2023, rispettando quindi le tempiste previste”. Lo afferma in una nota Eugenio Carlotti, Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’AST Pesaro Urbino.



...

L’unità alla Stroke Unit dell’Ast Pesaro Urbino premiato con il prestigioso riconoscimento come ‘Centro Platinum’ per la presa in carico e cura dell’Ictus, la malattia cerebrovascolare che rappresenta la seconda causa di morte e prima causa di invalidità a livello mondiale, nell’ambito del premio internazionale Eso- Angels Award.





...

Il 25 per cento di mobilità attiva da fuori regione nel 2022 con oltre 1100 interventi di chirurgia senologia tra le strutture ospedaliere di Fano e Urbino. L’Unità Operativa Complessa Senologia Breast Unit dell’Ast di Pesaro Urbino resta un’eccellenza della sanità marchigiana che ogni anno continua a registrare numeri importanti per la presa in carico del paziente con diverse patologie legate al seno.


...

Centralino dedicato e ambulatori riservati. In altre parole, un percorso più rapido e servizi facilitati per i disabili e per le loro famiglie. Punta a offrire questo il progetto Dama, un percorso di accesso alle prestazioni sanitarie pensato per i minori con disturbo dello spettro autistico o disabilità grave - in particolare con disabilità di tipo intellettivo, comunicativo e neuromotorio - provenienti da tutta la Regione Marche, e per i pazienti maggiorenni con disturbo dello spettro autistico o disabilità grave residenti nella provincia di Pesaro e Urbino.


...

“Le Marche riceveranno oltre 2 milioni di fondi ministeriali destinati ai soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico, per l’esattezza 2 milioni 147 mila euro” lo comunica il Vice Presidente con deleghe alla Sanità e ai Servizi Sociali Filippo Saltamartini dopo la giunta nel corso della quale sono state adottate due distinte delibere relative al  progetto “PARTI E VAI!” finanziato con il “Fondo Autismo” (Legge 208/2015).



...

C’è Poliambulatorio e Poliambulatorio. Grande passo in avanti per Marotta. Un Ambulatorio Chirurgia generale, proctologia e piccola chirurgia per visite chirurgiche e medicazioni all’avanguardia per visite e medicazioni di piccola chirurgia, situato in una nuova struttura facilmente raggiungibile e con un bel parcheggio è stato aperto a Marotta. Il servizio, funzionale e con spazi dedicati alle esigenze sanitarie, è stato inaugurato di recente grazie all’impegno del Primario Chirurgico dell’Ospedale di Pergola, dr.Gammarota, e alla disponibilità della Regione.



...

Prende forma la rete regionale per le Cure Palliative Pediatriche e Terapia del Dolore. L'Azienda Ospedaliero Universitaria delle Marche ha pubblicato l'avviso per il conferimento dell'incarico dirigenziale per il centro di riferimento regionale che avrà sede al Salesi di Ancona, come stabilito dalla Legge regionale e ribadito dalla mozione della Lega Marche, i cui promotori sono stati i Consiglieri Cancellieri e Serfilippi.


...

«La proroga del contratto per i 30 lavoratori interinali in servizio nell’Azienda sanitaria territoriale di Pesaro e Urbino è un primo traguardo, ancora parziale ma senz’altro significativo, cui ha contribuito l’azione di M5S e dell’opposizione nel suo complesso», afferma Marta Ruggeri, capogruppo in consiglio regionale dei 5 Stelle.


...

“Il contratto dei 30 lavoratori interinali (non più 31 perché c’è stata una rinuncia) della Ast Pesaro Urbino verrà prorogato fino al 31 luglio 2023. La decisione è stata assunta di comune intesa con la Direzione”. Lo fa sapere l’Assessore alla Sanità Filippo Saltamartini rispondendo alle preoccupazioni emerse a seguito del cambio al vertice della Azienda Sanitaria (tra Maria Capalbo ex commissaria straordinaria dell’Azienda sanitaria territoriale e nominata nuovo direttore generale dell’Inrca di Ancona e Gilberto Gentili).









...

“Ancora non sono stati attivati i 50 posti letto di ortopedia previsti per la Provincia di Pesaro Urbino già dal 2018 – ricorda Biancani, Vicepresidente del Consgilio Regionale (PD) -. Per questo ho presentato un’interrogazione alla Regione per chiedere se intenda attivarli velocemente, verificando prioritariamente la disponibilità delle strutture pubbliche esistenti o di quelle convenzionate senza aspettare il nuovo Piano Socio-Sanitario. Attendere la nuova programmazione vorrebbe dire perdere altro tempo, costringere i cittadini ad andare in Romagna e aumentare i costi della mobilità passiva".