...

Numeri da record per l’evento più amato dell’estate fanese che, per una settimana, ha trasformato la città di Fano nell’antica Fanum Fortunae. La Fano dei Cesari 2019, nei 6 giorni della manifestazione, ha cambiato il volto della città con un susseguirsi di 40 appuntamenti inseriti nel programma ufficiale, che hanno animato il centro storico fanese ma anche la zona mare del Lido e di Sassonia.






...

La gamma è vasta. Si va dall’amatoriale all’artistico. Con un filo conduttore: la passione per Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari, la rievocazione romana che si è svolta nella Città della Fortuna durante l’ultima settimana. Anche nel giorno della grande parata e della corsa delle bighe, i nostri lettori hanno dato del loro meglio per creare una nutrita gallery fotografica, tra costumi, cortei, danzatrici ammalianti e cavalli in corsa.




...

Alla Fano Dei Cesari il sabato sera si conferma una garanzia. La grande rievocazione romana si manifesta in tutto il suo potenziale spettacolare ed emozionale indagando riti e miti - quest'anno è toccato a Plutone - attraverso musica, danza e una messinscena che riporta tutti indietro di duemila anni. Vi proponiamo il video integrale dello spettacolo di sabato 13 luglio, al Pincio di Fano.


...

Un’ondata di energia e vitalità ha invaso il Pincio giovedì per la Fano dei Cesarini, classico appuntamento dedicato ai bambini che ha visto i piccoli romani ritrovarsi intorno alle 18 in Piazza XX Settembre per poi raggiungere in corteo l’arena centrale. Qui ad attenderli c’erano centinaia di spettatori assiepati sulle tribune che hanno assistito ai tre giochi in programma: Attenti al minotauro, Le Anfore della Fortuna e la divertentissima corsa delle bighette che oltre ai bambini vede impegnati i genitori.


Edizioni Vivere
La tua opinione è importante
Su tutti gli articoli di questo giornale è possibile lasciare un commento. L'idea che tutti stanno...
Edizioni Vivere
Accesso universale
Con il tuo username e la tua password puoi accedere e commentare su tutti i quotidiani "Vivere"!...


...

Pensate di passeggiare lungo le vie del centro storico e di perdervi attraversando un antico mercato romano. Una ronda di legionari incrocia il vostro cammino, mentre ammirate le ricchezze di un’altra epoca e visitate accampamenti facendo la conoscenza di soldati e gladiatori. Un sogno? No, a Fano tutto questo è realtà e succederà esattamente dall’8 al 14 luglio quando la città farà un salto nel passato di circa 2000 anni, trasformandosi nell’antica Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari. Torna uno degli eventi più sentiti e amati dai fanesi, fortemente voluto dal comune di Fano, organizzato dal comitato che vede a capo la Proloco di Fano, assieme a Simmachia Ellenon, Colonia Iulia Fanestris, associazione “Noi di Sant’Orso”, la Città del Sole, la collaborazione dell’Ente Carnevalesca, con il supporto della Regione Marche e la partecipazione di Henry Secchiaroli, Agnese Giacomoni e la creatività di Claudio Pacifici.


...

Baccanali, ludi, cultura, tradizioni. L’antico spirito degli imperatori e dei gladiatori romani si sta risvegliando nel cuore dei fanesi ed è pronto ad esplodere per la seconda edizione di Fanum Fortunae – La Fano dei Cesari. Dopo il grande successo dello scorso anno, l’evento più atteso dell’estate tornerà dall’8 al 14 luglio e catapulterà la città della Fortuna, 2000 anni indietro nel tempo, trasformandola nell’antica Fanum Fortunae.


...

Matrimonio rappacificatore quello tra Pandolfo III e Paola Bianca, i due Malatesta che nel 1388 decisero di unire amori e interessi in un intreccio tipicamente medievale e che oggi, nella seconda giornata del Palio delle Contrade, sarà rievocato sul sagrato del Duomo di Fano, grazie al coordinamento della professoressa Anna Falcioni e con la regia dei maestri Leandro e Aldo Castellani.


...

Sabato 25 maggio è stato premiato il bozzetto vincitore che andrà a costituire il drappo che caratterizzerà il Palio delle Contrade di quest’anno, che quest’anno il gruppo organizzatore della Pandolfaccia ha ben pensato di collocarlo all’inizio del periodo estivo. Il lavoro che ha raccolto il maggior numero di voti da parte dei social e della giuria interna è stato quello di Sara Gaggi, studente al quarto anno del Liceo Artistico “Apolloni” di Fano.