...

Al via dal prossimo 4 luglio alle “sperimentazioni” in centro storico. Un’amministrazione che sa solo sperimentare ai danni dei cittadini e delle attività. Da un lato si cercano di avverare i “sogni” dell’assessore e del suo alter-ego e dall’altra non si trovano soluzioni per chi la città la vive e vuole raggiungerla.






...

In vista della proposta di modifica al bilancio, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale del 04 giugno, il gruppo consiliare della Lega, ha presentato un emendamento che punta ad eliminare il taglio di 100.000 € previsto alle società sportive dalla giunta Seri.


...

Una ferita aperta nel centro del Lido di Fano, un obbrobrio alla vista ed una vergognosa mancanza di trasparenza. A distanza di un anno e mezzo questo è l’epilogo dei lavori della vasca a piazzale Amendola.



...

La Lega Fano continua ad evidenziare la vergogna di questo teatrino messo in scena da Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, infatti i due partiti di maggioranza di palazzo continuano a sceneggiare sulla pelle dei lavoratori senza produrre alcun effetto.


...

Su TOSAP e TARI la Lega di Fano non sa di cosa parla, e gioca con le parole per confondere i cittadini. Il Movimento 5 Stelle di Fano ha chiesto, con la propria mozione approvata in consiglio comunale, l’esenzione del pagamento della Tassa di Occupazione del Suolo Pubblico (TOSAP) per tutte le attività commerciali danneggiate dai provvedimenti per il distanziamento sociale imposti dall’emergenza COVID19 (non solo i bar e ristoranti), il che vuol dire che per l’occupazione di suolo pubblico relativa all’anno 2020 si è chiesto di non far pagare la tassa, né oggi né mai.


...

L’amministrazione comunale proporrà alla città un periodo di “prova”, fino al 31/12/2020, nel quale allargare le ZTL del centro e zona mare. L’idea è quella di eliminare temporaneamente alcuni parcheggi, per permettere di aumentare l’utilizzo del suolo pubblico alle attività che dovranno far fronte alle prescrizioni della fase 2.


...

Candidiamo Fano ad ospitare i campionati Italiani di scaricabarile perché il Sindaco e il suo prosindaco, l’assessore Lucarelli sono già dei campioni di questo sport. Dopo oltre 60 giorni dall’inizio dell’emergenza Covid la giunta non trova di meglio che scaricare la colpa dei mancati aiuti alle imprese sulle banche e fingere di telefonare in regione ai suoi vicini di sedia.




...

"Non ci sono rischi sanitari né ambientali nell’area dell’ex Agip". E’ la sostanza della relazione che Eni, prima dello scoppio dell’emergenza sanitaria, ha consegnato all’Amministrazione comunale.


...

“Nessun aiuto concreto alle attività commerciali, dal Sindaco solo promesse e una nuova mazzata in arrivo. Se nei fatti su TARI e TOSAP non è stato fatto nulla, molto più concrete e celeri saranno le centinaia di contestazioni che le partite iva riceveranno nei prossimi giorni per pubblicità e pubbliche affissioni. È questo l’aiuto del comune di Fano ?”


...

“Ci dispiace constatare che ancora una volta questa amministrazione preferisca raccontare le favole ai propri cittadini piuttosto che dare aiuti concreti” lo afferma con forza il gruppo Lega Fano.


...

Nessun impegno economico vincolante, nessun intervento concreto per famiglie ed imprese, dopo quasi 60 giorni la Giunta Seri non ha fatto nulla, se non celarsi dietro fumose mozioni ed inutili chiacchiere.



...

“Vogliamo chiarezza da parte della sinistra fanese e in particolare dal sindaco Massimo Seri. Abbiamo atteso per capire in che modo avrebbe dato seguito alle promesse fatte ai ristoranti, agli alberghi, ai negozi e ai bar di Fano. Siamo arrivati a maggio e abbiamo capito solo che Seri non ha mantenuto neanche una delle promesse fatte nei vari incontri” ; cosi' il segretario della Lega di Fano Max Mei assieme ai consiglieri comunali Luca Serfilippi, Marianna Magrini e Luigi Scopelliti.






...

La Lega, tramite il suo gruppo consiliare, ha presentato una interrogazione urgente, che verrà discussa nel primo consiglio comunale utile (si spera in orari concilianti con gli impegni lavorativi dei consiglieri), in cui chiede chiarimenti sulle misure sanitarie, economiche e sociali che tardano ad arrivare o che sono state fatte d’imperio in queste settimane.





...

Visto il perdurare dell’emergenza sanitaria che sta gravando in maniera significativa anche sul quadro economico della nostra città, la Lega chiede che l’amministrazione comunale provveda per le sue competenze ad intervenire immediatamente con le seguenti misure di sostegno.


...

L’unico teatrino a cui stiamo assistendo è quello del PD e dei suoi rappresentanti istituzionali che non hanno fatto altro che alimentare un grave caos sociale, economico e istituzionale, quest’ultimo testimoniato sia dall’annullamento del consiglio comunale di Fano, per l’ambiguità interpretativa della delibera del presidente della Regione Marche, sia dal Ministro Boccia e dal Presidente del Consiglio Conte che l’hanno impugnata.


...

La Lega è pronta a mettersi a disposizione per evitare gli errori fatti dal governo su questa vicenda, pertanto chiede chiarezza e che si discuta al primo punto dell’ordine del giorno del consiglio comunale di mercoledì sera, della situazione sanitaria e delle misure che intende portare avanti l’amministrazione comunale per fronteggiare l’emergenza coronavirus.


...

Fermate i parcheggi a pagamento in zona Porto! Si convochino subito le attività della zona mare con un’assemblea pubblica! A tornare a chiedere una retromarcia dell’amministrazione comunale è la Lega, prima e unica forza politica che si è opposta a dicembre del 2019 quando uscì la notizia dei 400 stalli a pagamento in più, in tutta la zona mare e nei pressi del centro storico.



...

In pompa magna, il sindaco di Colli al Metauro Stefano Aguzzi presenta insieme al gotha del Partito Democratico provinciale e della sinistra ovvero, Ceriscioli, Biancani, Minardi e Seri, un progetto di ciclovia adiacente al sedime ferroviario Fano-Urbino.


...

Una volta, per dei toni così accesi, si sarebbe dovuto aspettare il consiglio comunale. Oggi, invece, il fuoco incrociato comincia già alla vigilia dell’assemblea. A circa ventiquattr’ore dalla prossima seduta, infatti, le opposizioni hanno fatto fronte comune contro la decisione della maggioranza di presentare una mozione urgente per assicurarsi che giovedì, tutti insieme, si parli di digestore. Una mossa fatta per accelerare i tempi, ma che Lega, M5S e Fano Città Ideale - sulla scia anche dell'ex consigliere Davide Delvecchio - non hanno affatto gradito. Al punto da voler avviare l’iter per far ‘cadere’ la presidente del consiglio comunale Carla Cecchetelli.