...

Cari studenti, cari colleghi docenti, non ho mai vissuto la politica come un arido adempimento di provvedimenti, atti, risorse da destinare, comunicazioni da dare. Dentro questo spazio permangono le ragioni dello stare insieme, dell’ascolto, della collaborazione nella visione e nella realizzazione del bene comune. In giorni così “provanti” vorrei condividere alcune riflessioni. L’emergenza che stiamo vivendo, come è sempre accaduto nella storia, ci richiama e ci chiede di cambiare il nostro modo di essere.