...

“Oggi si è svolto un passaggio decisivo per la nuova impostazione che abbiamo voluto dare all’E78, una strada che vogliamo sia interamente progettata a 4 corsie e non si riduca ad un’arteria che s’allarga e restringe in maniera illogica come una fisarmonica, penalizzando soprattutto chi percorre il tratto marchigiano e le popolazioni che vivono nei Comuni a ridosso della strada. Le Marche e la provincia di Pesaro Urbino hanno diritto di avere una Fano-Grosseto che risponda alle esigenze del territorio e rappresenti una leva strategica di sviluppo che rompa l’isolamento rispetto alle altre regioni del Centro Italia ed ai Porti del Tirreno”.