...

Rivoluzione scottadito. Definiscono così - un po’ sarcasticamente - la loro voglia di cambiare le cose. Loro sono le “sardine” fanesi, espressione nostrana del movimento nato a Bologna lo scorso 14 novembre durante un comizio di Matteo Salvini. Sono pronte a scendere in piazza. Lo faranno sabato 25 gennaio a partire dalle 17 30, in nome della Costituzione, dell’antifascismo e di tutta una serie di valori che – a detta degli organizzatori – avremmo perso un po’ tutti per strada.




...

Sembra procedesse a una velocità sostenuta la 36enne che ha finito per schiantarsi contro un’altra auto. A un certo punto ha perso il controllo della sua Fiat 500, ha invaso l’altra corsia e ha terminato la sua corsa contro una vettura in arrivo dalla direzione opposta. Entrambe le conducenti sono in gravi condizioni.



...

Il loro è un movimento spontaneo nato a Bologna appena un paio di mesi fa. Stanno facendo il giro delle piazze italiane, e sabato 25 gennaio le cosiddette “sardine” arriveranno anche a Fano (qui i dettagli). Tra le altre cose, si professano antifascisti e ambientalisti. Di certo – per usare un eufemismo - non provano simpatia per la Lega di Matteo Salvini. Insieme a Musli Alievski, Eva Fabbri sta mettendo a punto gli ultimi ritocchi della manifestazione di sabato. Ci ha raccontato cosa dobbiamo aspettarci.


...

Un altro ubriaco al volante. Sembra che le tragedie che si sono susseguite dall’inizio dell’anno non riescano – nonostante la loro gravità - a risvegliare davvero le coscienze. Perché giovedì pomeriggio è stato fermato e denunciato un altro automobilista visibilmente alterato, sorpreso mentre viaggiava a zigzag nientemeno che in autostrada sbattendo più volte contro il new jersey.


...

Come fosse Carnevale, ma prima del Carnevale. Le polveri sottili spaventano, e sono i numeri a dirci il perché. I rilevamenti di questo mese – e non solo – dimostrano come lo smog, a Fano, abbia raggiunto livelli preoccupanti. Da qui l’ordinanza firmata venerdì dal sindaco Massimo Seri. Un provvedimento che prevede una limitazione del traffico cittadino che, considerando l’area interessata, risulta analogo a quello tradizionalmente messo in atto durante le domeniche di Carnevale. Anche se questa volta lo stop alle auto riguarderà le due domeniche che precedono la prima sfilata del 2020.


...

Oltre 100 eventi per un mese hanno dato lustro alla città durante il periodo Natalizio. Iniziative che anno dopo anno stanno crescendo portando valore alla Fano commerciale e a quella turistica. Non solo parole ma dati di fatto, confermati anche dal sondaggio lanciato dall’assessorato al Turismo ed Eventi che ha “interrogato” esercenti ed albergatori per aver un quadro chiaro sulla situazione e capire al meglio gli aspetti da migliorare.


...

È ancora fresco il ricordo di quell’ultimo saluto. Giovedì pomeriggio Patrick Mencoboni è stato omaggiato e celebrato nella chiesa di Centinarola. Una folla strabordante è accorsa per il rito funebre in onore del 24enne scomparso meno di una settimana fa a causa di un incidente stradale sulla via Flaminia, all’altezza di Cuccurano di Fano. Ma l’onda lunga dell’affetto nei suoi confronti è ancora lì, “impressa” sui social.


...

Frequentava il bocciodromo dove giocava spesso con suo padre. È per questo che il cantautore fanese conosceva Franco Ceccarelli, detto ‘Arcari’, l’anziano disperso lunedì sera e poi trovato senza vita martedì all’ora di pranzo tra gli scogli del Lido (qui i dettagli). È un ricordo accorato, quello di Vagnini, al quale Franco – noto per i suoi stornelli spensierati cantati a squarciagola per la città – ha addirittura salvato un concerto.


...

Dodici minuti. Nel mezzo il ricordo di quella mattina maledetta, le prospettive a livello processuale, il desiderio che sia fatta davvero giustizia. Accompagnato dall’avvocato Salvatore Asole, in quel breve lasso di tempo Giuseppe Farris ha raccontato – tra le altre cose - come abbia saputo della morte di sua figlia Sonia, la parrucchiera 34enne di Calcinelli di Colli al Metauro travolta, alle 4 del mattino del 6 gennaio, fuori dalla discoteca Megà di Senigallia insieme alla sua amica insegnante di 43 anni Elisa Rondina. Lo ha spiegato ai microfoni de “I Fatti Vostri”, celebre e storico programma di Rai Due condotto da Giancarlo Magalli.


...

Il quartiere è ancora tappezzato di manifesti che ricordano del suo funerale. A San Lazzaro è ancora fresco, infatti, il ricordo di lunedì pomeriggio, quando un’intera comunità si è radunata per un solo scopo: omaggiare Don Gabriele, parroco della Gran Madre di Dio per ben cinquant’anni, scomparso sabato scorso poco dopo la mezzanotte.








...

Lampeggianti e paletta. Era la notte tra sabato e domenica, e i carabinieri di Fano erano pronti a fermarlo per un normale posto di blocco all’uscita della superstrada. Ma lui - con la sua Jeep Renegade - ha prima rallentato, poi ha premuto il gas a “tavoletta” per darsi alla fuga. La ragione di questo tentativo disperato è presto detta: aveva con sé un involucro con dentro della cocaina.


...

Due genitori amorevoli, tre fratelli, due sorelle, tanti amici. E – soprattutto – un figlio. Detta così, sembra l’identikit di chi dovrebbe avere tutta una vita davanti. Lunga e felice. Una vita, quella di Patrick Mencoboni, che invece è stata stroncata nella notte tra sabato e domenica a soli ventiquattro anni, in un tremendo schianto a Cuccurano di Fano che ha visto coinvolto anche il suo amico 19enne Nicolò Uguccioni, ricoverato all’ospedale regionale di Torrette di Ancona.



...

Una giovialità spontanea, mai ostentata. La battuta pronta, spesso anche in dialetto, forse per darle ancora più “spinta”. E poi la leggerezza anche dentro il confessionale, consapevole di come si potesse volare leggeri pure nei momenti più sacri. Infine la sua voce, talvolta soltanto sussurrata, quasi sempre giocosa, ma capace di farsi seria – addirittura austera – quando necessario. E come dimenticare il suo amore per la bici, in sella alla quale lo si è visto girare fino a poco tempo fa, come un Don Matteo in salsa fanese. Don Gabriele Belacchi – “Donga”, come in tanti lo chiamavano - verrà ricordato per tutto questo e tanto altro ancora. Se n’è andato a 92 anni mezzora dopo la mezzanotte di sabato 11 gennaio, lasciando un vuoto incolmabile tra fedeli, amici e parenti.


...

Auto già posteggiate, tante altre ancora in arrivo. Polizia locale e carabinieri hanno controllato il traffico sin dalla Flaminia. Le macchine si sono arrampicate sulle vie laterali pur di parcheggiare. Mancava soltanto un quarto d’ora all’inizio della cerimonia funebre, e all’interno della chiesa parrocchiale di Santa Croce di Calcinelli (Colli al Metauro) non restava che qualche posto in piedi. Fuori c’erano almeno altre duecento persone. Sotto un sole tiepido, stavano aspettando il feretro di Elisa Rondina per darle l’ultimo saluto. Perché la maestra 43enne non c’è più, travolta da un ubriaco – ora ai domiciliari - tra il 5 e il 6 gennaio sull’Arceviese dopo essere uscita dalla discoteca Megà. Era insieme all’amica Sonia Farris. Stesso epilogo per entrambe, stesso tragico destino.




...

Cinquecento metri di pista ciclopedonale in più. È il “regalo” post-natalizio fatto dall’amministrazione comunale a tutti i fanesi. Ai residenti di Sant’Orso, soprattutto: si tratta, infatti, del nuovo tratto di via Soncino. Un’opera costata 130mila euro, per una lunghezza complessiva di 1,5 chilometri se si considera pure la ciclabile di via Sant’Eusebio.



...

“Chiuso per lutto cittadino dalle 14 45 alle 16 30”. Questo c’era scritto fuori da un tabacchi che aveva appena abbassato la saracinesca. Il titolare stava sistemando il cartello proprio in quel momento, prima di dirigersi verso la chiesa di Santa Croce. Lo stesso aveva già fatto il bar poco più avanti, e così tanti altri. Calcinelli di Colli al Metauro, un paese fantasma reso tale dalla sua duplice perdita. La mattina stessa si era già pianto per la maestra 43enne Elisa Rondina. Poche ore dopo – alle 15 – la comunità si è riunita di nuovo per rendere omaggio a un’altra sua figlia scomparsa troppo presto: la parrucchiera 34enne Sonia Farris. Entrambe le ragazze sono state strappate alla vita da un ubriaco al volante, che nella notte tra il 5 e il 6 gennaio le ha travolte lungo l’Arceviese. Tutti e tre erano appena usciti dalla discoteca Megà. Soltanto uno è tornato a casa: l’investitore. E dovrà restarci, dati i domiciliari.






...

Una fila di persone che attende di entrare, anche se non si capisce bene dove. Quella foto, d’altronde, è così poco a fuoco che dev’essere stata scattata in fretta (vedi allegato, ndr). Di certo è l’ultima che la 43enne Elisa Rondina ha inviato alla sua amica Manuela Boldorini. Erano le 23 53 del 5 gennaio, e con quello scatto la comunicazione tra le due ragazze si è interrotta. Erano entrambe impegnate a godersi la loro grande passione in comune - il ballo -, anche se in locali diversi, nell’ultima serata utile per poter tirare fino a tardi prima della fine delle festività. Manuela si aspettava di risentire Elisa il giorno dopo. Come ogni giorno, d’altronde. Ma non è stato possibile, perché la sua amica se n’è andata tra le 4 e le 5 del mattino, travolta e uccisa da un ubriaco fuori dalla discoteca Megà insieme a Sonia Farris, all’alba di una maledetta Epifania che la comunità di Calcinelli non potrà mai dimenticare.


...

Lo aveva annunciato, ma ora carta canta. Attraverso un apposito decreto, il sindaco di Colli al Metauro Stefano Aguzzi ha proclamato il lutto cittadino per il giorno dei funerali di Elisa Rondina e Sonia Farris, che hanno perso la vita poco prima dell’alba del 6 gennaio travolte da un’auto sull’Arceviese, nei pressi della discoteca Megà di Senigallia, condotta da un 47enne ubriaco ora agli arresti domiciliari.