...

Ha fatto cadere una bambina di dieci anni dalla sua bicicletta. Poi ha accostato con il suo suv, le ha chiesto come stesse, e si è fatto bastare la sua risposta. “Sto bene”, avrebbe detto lei. Ma non sapeva ancora di avere lo sterno rotto. E – in ogni caso – quando sono coinvolti bimbi così piccoli, non ci si può accontentare di una mera rassicurazione.


...

Sono sottorganico, e siamo ormai entrati nella parte clou della stagione estiva. Storicamente un periodo in cui multe, furti, rapine e incidenti crescono vertiginosamente. Per questo – a guardare anche i soli numeri dei primi dieci giorni di agosto – per la polizia locale si può già parlare di un mese di fuoco. Lo dimostrano i tanti incidenti degli ultimi giorni, le rapine e i furti sventati, le sanzioni inflitte ad automobilisti e proprietari di cani. Ma c’è una buona notizia: i sequestri commerciali sono in netto calo. Nonostante agosto.










Edizioni Vivere
La tua opinione è importante
Su tutti gli articoli di questo giornale è possibile lasciare un commento. L'idea che tutti stanno...
Edizioni Vivere
Accesso universale
Con il tuo username e la tua password puoi accedere e commentare su tutti i quotidiani "Vivere"!...




...

Ha trovato una porta semiaperta, così ne ha approfittato. Ha oltrepassato l’area riservata agli utenti ed è entrato negli uffici del Comune, nel tentativo di arraffare il portafogli di una delle impiegate. Le quale, però, si è ribellata, e ha purtroppo dovuto pagare il prezzo del suo coraggio. La donna è infatti stata aggredita, ed è finita in ospedale.



...

Una pianta che cade all’improvviso, nel bel mezzo della carreggiata. È lo “spettacolo” a cui hanno assistito alcuni ragazzi che si trovavano in un parchetto lì vicino. Erano appartati, per questo non hanno rischiato nulla, ma lo stesso non si può dire per le due persone – mamma e figlia – che erano passate lungo quella strada appena due minuti prima.



...

Fano città dei bambini d’Europa. O perlomeno di Slovenia, Grecia, Malta e Croazia, oltre che dell’Italia stessa, vale a dire la cosiddetta “macro-regione adriatico-ionica”. Il Comune di Fano ha infatti vinto un bando europeo piuttosto importante, grazie al quale la Città della Fortuna diventa capofila di tutta l’area in questione per quanto riguarda una serie di nuovi progetti pensati per i più piccoli.





...

“Ieri sera alle 3 ci siamo salutati. Oggi alle 9 la terribile notizia della sua scomparsa, a cui stento ancora a credere”. C’è sgomento per la morte di Gianni, il motociclista di 57 anni – originario di Pergola - schiantatosi contro un furgone sulla cesanense nella mattinata di domenica (qui tutti i dettagli). Una persona che mancherà a tanti, come dimostrano i commenti pubblicati su Facebook, ma anche come testimonia il ricordo di Luigi Celli, un amico che l’aveva salutato appena qualche ora prima del terribile schianto, dopo una serata trascorsa insieme.


...

Come un'onda anomala nel cielo. Come una grande medusa. Come un'astronave eterea venuta da chissà dove. Come una montagna volante fatta di panna montata, ma troppo scura per essere vera. E - soprattutto - troppo minacciosa. Nelle nuvole che venerdì pomeriggio hanno poi portato al grande nubifragio, ognuno può davvero vederci ciò che vuole. Di certo ha attirato l'attenzione di tanti, che si sono "divertiti" a immortalarle e a pubblicarne le foto sui social.


...

Una storia lunga almeno dieci anni. Poi la fine, lei che si rifà una vita con un altro ragazzo, lui che non lo accetta. Così – dopo settimane di messaggi sempre più preoccupanti – ha preso una tanica di benzina e ha raggiunto la casa del nuovo fidanzato della sua ex. Infine la rissa, l’arresto del ragazzo. E la parte più inquietante: la tanica c’era davvero. È stata trovata dai carabinieri in un campo non molto lontano al luogo della colluttazione.






...

Niente domiciliari. E niente braccialetto elettronico. Resterà in carcere Matteo Cicerchia, il 27enne di Fano che a Pasquetta ha tentato di uccidere la sua ex – la coetanea fanese Elisa Furlani -, rischiando di investire anche la loro bambina di cinque anni (qui tutti i dettagli). Soltanto grazie all’intervento eroico del pesarese Gabriele Ottaviani – che ha poi ricevuto l’encomio da parte di sindaco Matteo Ricci – si era evitato il peggio.


...

Sarà lungo circa 40 metri, alto non più di 2,70 e largo 2,51. E – soprattutto - è destinato a durare almeno un secolo, o così dicono i tecnici. È il nuovo ponte dell’Arzilla, nato dopo quattro mesi di laboriosa gestazione. E di polemiche, tra guadi provvisori, crolli, ripristini e rinvii. Ma la nuova infrastruttura è ormai pronta. La posa è infatti prevista per lunedì 5 agosto.


...

È uscito dal suo giardino, poi si è scaraventato contro la sua preda. Lui, un molosso che - per ragioni poco chiare - è riuscito a scappare dal recinto di casa. Lei - la vittima - una yorkshire di dieci anni, al guinzaglio della sua padrona. All’improvviso l’assalto, i morsi letali, il sangue a terra e sui vestiti della donna. Non c’è stato niente da fare: la cagnolina è morta quasi subito.


...

Una festa partecipata, ma che forse potrebbe essere un po’ più “sentita”. Si presenta così la Festa del Mare, giunta al ragguardevole traguardo dei suoi primi sessant’anni. Un evento che raduna le masse, ma che secondo alcuni non riscalda più i cuori come un tempo. Eppure resta uno dei momenti clou dell’estate fanese, tra una programmazione culturale che rievoca gli usi e i costumi della nostra marineria, gli stand gastronomici che ancora una volta faranno chiudere al traffico viale Adriatico e i fuochi d’artificio che quest’anno promettono davvero di “accendere” la notte. Quella di domenica 4, per l’esattezza, intorno alle 23 30, prima di abbassare di nuovo la saracinesca della festa.



...

Un’ora dopo la mezzanotte, tra lunedì e martedì. Il copione è lo stesso: ignoti danno fuoco a un cassonetto lungo la strada. Della plastica, in questo caso. Viavai di sirene. Sul posto pompieri, polizia locale e carabinieri. Un quarto d’ora e il rogo è già spento. Ma resta il grande interrogativo: chi – da oltre un anno – sta continuando a incendiare i nostri cassonetti?