...

Ha cento anni, vive a Solfanuccio e ha tanti, tanti parenti. Gina Nicusanti abita nella ridente frazione di San Costanzo, e sabato ha raggiunto un traguardo non di poco conto. Lo sa bene anche il sindaco Filippo Sorcinelli, che ha voluto partecipare al centesimo compleanno di Gina insieme a tutti i cari dell’arzilla signora.




...

"Venerdì mi recherò dove è stata uccisa una donna venuta in Italia da lontano, dall'Ucraina, e ha trovato a Fano la morte per femminicidio". Così il presidente del Senato Ignazio La Russa ha annunciato il suo arrivo nella Città della Fortuna (il video). Parole, le sue, proferite in aula nel corso dell’esame del disegno di legge per l'istituzione di una commissione bicamerale di inchiesta sul fenomeno del femminicidio e su ogni forma di violenza di genere, approvato con 139 voti favorevoli e ora al vaglio della Camera dei Deputati.



...

Agivano di notte, a colpo sicuro. Circostanza che lascia pensare che vi sia una sorta di talpa qui sul territorio. Perché loro, i ladri, venivano da fuori. Da Cerignola, nel foggiano. Aprivano le auto – possibilmente a metano o di grossa cilindrata – grazie a una centralina di sostituzione. Poi le portavano via, verso sud. Senza che nessuno, fino al mattino, se ne accorgesse. Lo scopo era smontarle e rivenderne i pezzi. Un’attività, questa, che pare essere piuttosto redditizia.


...

Candele, a centinaia. Tutte insieme hanno sfilato per dare un saluto e rendere omaggio ad Anastasia Alashri, la 23enne ucraina uccisa a Fano appena una settimana prima. Ma quel corteo di uomini, di donne e di cera, era lì anche per dire ‘basta’. Affinché questi appuntamenti collettivi, così intensi e così tristi, non servano più.




...

Da un lato la soddisfazione per il ‘tramonto’ della variante di Gimarra, dall’altro l’irritazione per i 20 milioni che si sarebbero potuti utilizzare per la complanare, giudicata la soluzione al traffico e ai troppi incidenti – anche mortali – nella zona di Fano sud. È questa la netta opinione dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle fanese, in seguito alla mancata proroga per l’utilizzo del denaro concesso dallo Stato per modificare in modo significativo la viabilità cittadina.


...

Lo si vede entrare nel parcheggio dell'Eurospin di Fano, poi uscire a piedi e dirigersi alla vicinissima stazione ferroviaria. Il resto è cronaca. La fuga verso Vienna interrotta a Bologna con il fermo, l'interrogatorio, le prime velate ammissioni. Amrallah Mostafa Alashrj è l'unico accusato per l'omicidio di Anastasia Alashri, la 23enne Ucraina uccisa domenica scorsa a Fano. Probabilmente da lui. Il marito da cui lei voleva separarsi.






...

Il grande albero già campeggia in piazza. I lavori sono in corso, le luminarie già installale. Il Natale fanese è un work in progress, in attesa del ‘fischio d’inizio’. L’appuntamento è per domenica 27 novembre, con l’accensione dell’albero finalmente in presenza. Poi una ricca carrellata di eventi e di occasioni per vivere in compagnia lo spirito inconfondibile del Natale.









...

“Lei non aveva paura di lui, in famiglia lui faceva quello che diceva lei. E se non erano d’accordo litigavano, sì, però era Anastasia a vincere”. Parole che suonano come paradossali. Parole che la 23enne ucraina uccisa domenica a Fano dal marito avrebbe pronunciato in tempi non sospetti alla sua amica Iryna, sua connazionale che era già parte integrante della comunità fanese quando Anastasia Alashri è arrivata qui da noi. Yrina era qui prima della guerra, dunque. Da prima dell’aggressione russa che ha fatto scappare dalla loro terra Anastasia, il marito egiziano di 42 anni e il loro figlio di 2. Qui da noi la speranza di una nuova vita. Invece, l’orrore.


...

Niente coltelli, niente manganelli, niente katane. Ma questo non toglie nulla alla gravità dell’ennesima rissa avvenuta sotto casa degli oramai esasperati residenti di via de Borgogelli a Fano, più volte – in particolare all’angolo con via Nolfi - teatro di risse e di escalation di violenza a dir poco preoccupanti.


...

Lui non ce l’ha fatta. Ma grazie a lui - e soprattutto alla generosità e all’altruismo dei suoi cari - altri potranno farcela. Importante prelievo multiorgano, martedì mattina, all’ospedale Santa Croce di Fano. Fegato, reni e cornee di un 68enne deceduto nel reparto di rianimazione del nosocomio fanese sono stati donati a chi ne ha più bisogno.




...

I tasti di un pianoforte. Come immagine di copertina per il suo profilo Facebook, Anastasia aveva scelto una delle sue passioni. Era brava a suonare, ma anche a insegnare piano e canto ai bambini, come sanno alla scuola musicale Bramucci. Il suo talento si è spezzato con lei, dopo che è stata uccisa con tre coltellate dall’uomo che avrebbe dovuto amarla, proteggerla. E rispettarla, nel caso se ne fosse voluta andare. E in effetti la 23enne aveva deciso di porre fine a quella relazione fatta di liti e maltrattamenti. Prima la denuncia ai carabinieri, appena due giorni dopo la sua scomparsa finita in tragedia.




...

Le indagini sono in corso, ma lo sgomento è già tanto. Perché dopo ore di ricerche Anastasia Alashiri è stata trovata senza vita. Immediato il cordoglio di Martina Carloni, titolare dell’Osteria della Peppa, dove lavorava la 23enne ucraina in fuga dalla guerra e mamma di un bimbo di due anni.


...

È stata trovata senza vita lungo il torrente Arzilla, in una zona di campagna di Villa Giulia. E a indicare dove cercarla è stato proprio l’ex marito. Si sono spente così le speranze di ritrovare Anastasia Alashiri sana e salva. La 23enne ucraina era arrivata a Fano lo scorso marzo per scampare alla guerra, ed è invece finita nella morsa di un’altra forma di violenza. Quella dell’uomo contro la donna.


...

Chiuso l'ambulatorio delle prove sotto sforzo del reparto di cardiologia dell'ospedale Santa Croce di Fano. È quanto si è deciso venerdì in seguito ad alcuni sopralluoghi da parte dei vigili del fuoco, che hanno constatato la presenza di lesioni anche nel padiglione della fisioterapia. Il 'colpevole' - neanche a dirlo - è il terremoto di mercoledì mattina, o meglio quella scossa di magnitudo 5.5 che ha fatto sobbalzare Fano, le Marche e praticamente mezza Italia. A cui è susseguito uno sciame sismico che, sabato mattina, non si è ancora arrestato.