...

In piena sicurezza anti Covid-19, il ciclodromo Enzo Marconi di Fano è stato teatro delle gare 15° Trofeo Color Service, Memorial Omer Giommi e Memorial Franco Antonioni con un ottimo riscontro di partecipazione da tutte le Marche e da altre regioni d’Italia (Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia, Sicilia, Umbria, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Piemonte e Lombardia).


...

Si avvicina l'appuntamento con il Trofeo Color Service, il Memorial Omer Giommi e il Memorial Franco Antonioni che suscita grandi aspettative nel ciclismo del post lockdown, vuoi per la qualità del ciclodromo Enzo Marconi in cui si svolgerà la manifestazione, vuoi per la vicinanza dell'amministrazione comunale di Fano che ha sempre mostrato grande disponibilità verso le iniziative dell’Alma Juventus Fano.


...

Meglio tardi che mai. Anche se sarebbe preferibile prima che dopo. Perché, come suol dirsi, cosa fatta capo ha. Sia come sia, quel che conta è che i tanto auspicati lavori di ristrutturazione del vecchio ‘Mancini’ (che, invero, ogni giorno che passa mostra sempre più la veneranda età che ha) sono in dirittura d’arrivo.


...

Ogni favola che si rispetti ha la sua brava morale sulla quale riflettere. E che capitan Carpani e compagni abbiano compiuto qualcosa di grandioso è fuori del benché minimo dubbio. Per dirla tutta ed a loro pieno onore, non abbiamo tema di affermare che si è trattata di una delle più grandi soddisfazioni che questo vecchio cuore granata (che ne ha viste di cotte e di crude) ha sperimentato nell’ultimo mezzo secolo o poco meno. E’ stata un’impresa vera e propria, questa salvezza conquistata con innegabile merito sul campo, contro tutto e contro tutti. In barba alle incertezze e al logorio mentale creati dalla pandemia, ad una classifica che vedeva l’Alma sfavorita, ad un avversario, il Ravenna, ricco sì di nomi altisonanti e di prestigioso blasone ma arrivato tremendamente povero di risorse fisiche ed interiori all’appuntamento con la storia. L’esatto contrario della truppa comandata da par suo da quel fine stratega che è Alessandrini, che, coadiuvato in questo dallo staff atletico, è stato capace di motivare al meglio i suoi uomini, mettendoli nella condizione di interpretare i due match della vita in maniera ottimale.