SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Scuole e solidarietà, premiati i vincitori del concorso d’arte promosso da Piattaforma Solidale

3' di lettura
70

Premiati in Provincia i vincitori della terza edizione del concorso d’arte figurativa promosso dalla onlus Piattaforma Solidale. Con 84 opere complessivamente presentate sul tema della solidarietà e dell’inclusione contro ogni forma di violenza, l’iniziativa ha visto la partecipazione delle classi di Itet Bramante Genga di Pesaro, liceo artistico Mengaroni di Pesaro, Istituto agrario Cecchi di Pesaro, Scuola del libro di Urbino, liceo artistico Nolfi Apolloni di Fano, liceo artistico Preziotti-Licini (sedi di Fermo e Porto San Giorgio).

La commissione ha valutato disegni, dipinti, sculture e altri manufatti realizzati dai partecipanti.

I PREMIATI - Si classifica al primo posto con un lavoro di gruppo la classe terza Af del liceo Preziotti-Licini di Fermo. ‘Riflesso’ è il titolo dell’opera, «ispirata allo stile di Alighiero Boetti – evidenziano gli autori - utilizzando la scrittura a specchio di Leonardo da Vinci. Due artisti distanti nel tempo, che abbiamo avvicinato a John Lennon utilizzando la sua frase ‘Da grande voglio essere felice’. Ognuno ha realizzato una lettera a rilievo, specchiata sulle tavolette di legno con le tecniche della pastiglia e della doratura con colori acrilici. Le lettere sono disposte in ordine rovesciato, in modo che la frase possa essere letta correttamente solo allo specchio». Seconda classificata Lea Fehervari (Mengaroni), a pari merito con la classe seconda B del liceo artistico Nolfi-Apolloni. Terzo posto per Adriano Ansuini (Mengaroni) e per Martina Giorgini Pagnoni, Angel Nwagwu, Beatrice Valeri (Bramante-Genga). Menzioni speciali per Danila Dezii Preziotti-Licini di Porto San Giorgio) e per la classe seconda E della Scuola del Libro di Urbino. Menzioni d’onore per Viola Valeri (Mengaroni), classe terza Afl (Preziotti-Licini di Porto San Giorgio), Mishel Guza, Aurora Malaspina, Asia Magda Paolini, Aishe Celislami (Preziotti-Licini di Fermo). Menzione d’onore nel settore poesia a Matteo Giovagnoli (Cecchi). L’iniziativa ha visto il patrocinio di Provincia di Pesaro e Urbino, Comune di Pesaro, Quartiere Uno – Centro Storico, Consiglio regionale delle Marche. Presenti nella sala Pierangeli il presidente della Provincia Giuseppe Paolini, il consigliere regionale Andrea Biancani, il vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini, l’assessora comunale Camilla Murgia, il presidente di Piattaforma Solidale Massimo Domenicucci, il presidente dell’associazione culturale Proart Gabriele Polverari, l’artista del direttivo di Arte Solidale Alfredo Pavone, la coordinatrice di Arte Solidale Mara Pianosi, la fondatrice del Gruppo Therapeia Stefania Campanelli. Coinvolti gli ordini professionali di Ingegneri, architetti, geometri e infermieri.

IL PROGETTO - Il concorso ha voluto sensibilizzare le nuove generazioni su tematiche di attualità: «L’iniziativa - ha sottolineato Massimo Domenicucci - è stata un’occasione unica per avvicinare visitatori, studenti, famiglie e insegnanti ai concetti di solidarietà, accessibilità e inclusione passando per l’arte.. Sensibilizzando ad aiutare coloro che vivono nel disagio». Sul tema del concorso: «Quando solidarietà e inclusione abbracciano la non violenza, nasce la denuncia e la voglia di rifiutarla in tutte le sue forme. No alla violenza sulle donne e sui soggetti deboli. No allo sfruttamento dei lavoratori e alle morti sul lavoro. No al continuo degrado dell’ambiente e ad ogni forma di ingiustizia e prevaricazione». Le migliori opere saranno raccolte in un video proiettato a Urbino in occasione della mostra organizzata dal Premio Eleanor Worthington, oltre a fare parte di una collettiva che si terrà a Pesaro a dicembre, nella sala Laurana di Palazzo Ducale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2024 alle 12:33 sul giornale del 30 maggio 2024 - 70 letture






qrcode