SEI IN > VIVERE FANO > SPORT
Spazio elettorale autogestito

Baldelli e Serfillipi: “A giorni inizieranno i lavori per la nuova Palazzina Emergenza-Urgenza e presto anche l’Hospice Pediatrico”

3' di lettura
192

“Entro il 29 giugno ci arriverà dalla ditta il progetto esecutivo per la realizzazione della nuova Palazzina Emergenza-Urgenza che verrà completata entro giugno 2025”. Lo ha annunciato l’assessore Regionale Francesco Baldelli che insieme al candidato sindaco della coalizione di centrodestra Luca Serfilippi hanno delineato la road map dei prossimi lavori che interesseranno la sanità fanese. 

“A Fano la Regione Marche ha destinato in 48 mesi ben 104 milioni di euro per le infrastrutture e opere, di cui 31 milioni di euro per l’edilizia sanitaria: 23.572.000 euro per la nuova Palazzina Emergenza-Urgenza e 7 milioni per l’Hospice Pediatrico. Questa è la realtà”. Scendendo nel dettaglio della nuova Palazzina Emergenza-Urgenza, Baldelli spiega: “All’interno vi saranno il pronto soccorso (Fano è dietro solo a quello di Torrette di Ancona per prestazioni erogate) l’osservazione breve intensiva, con 10 posti letto, la diagnostica per immagini dedicata, la medicina d’urgenza, la terapia intensiva e subintensiva, l’unità di terapia intensiva coronarica e il blocco operatorio con 4 sale. L’architettura edilizia sarà orientata alla sostenibilità con un sistema di efficientamento energetico. In più amplieremo il parcheggio portandolo da 120 a 180 posti auto”.

Passando all’Hospice pediatrico, Baldelli ha comunicato che “il 24 maggio è arrivato il layout funzionale e con il nuovo sindaco ci relazioneremo per completare la variante urbanistica necessaria. L’Hospice pediatrico sarà un’eccellenza per tutta la Regione Marche e del centro Italia - sottolinea Baldelli -. Ci saranno fino a 10 posti letto, 5 appartamenti funzionali dedicati alle famiglie poiché il nostro obiettivo non è quello di creare solamente stanze ma un ambiente di vista confortevole e rasserenante. Sono previste 3 camere singole per il sollievo, un’area per la riabilitazione respiratoria insieme ad una ludoteca, una biblioteca, una stanza per il soggiorno, un’area giochi e uno spazio verde. Questi sono fatti concreti che testimoniano l’importanza dell’ospedale di Fano come valore strategico per la Vallata del Cesano e del Metauro”. Serfilippi ha poi smontato le teorie sostenute dal centrosinistra: “Sono onesto intellettualmente, stiamo affrontando delle criticità come le liste di attesa e la carenza di medici, ma voglio anche ricordare che ci siamo dedicati alle urgenze e siamo tra le prime 5 regioni in Italia per tempi di risposta a questa esigenza. Voglio ricordare che abbiamo triplicato le borse di specializzazione per i medici facendo un investimento a lungo termine. Io mi batterò per far sì che il Santa Croce resti un ospedale di Primo Livello con specializzazioni di secondo livello. Noi siamo coerenti, abbiamo sempre detto che avremmo difeso il Santa Croce e come primo atto della Giunta Regionale abbiamo bloccato l’ospedale unico. Minardi e Marchegiani hanno sempre lavorato per smantellare il nostro nosocomio, noi come centrodestra ci siamo sempre battuti per scongiurare questa ipotesi. Allora rivolgo una domanda a Fanesi, chiedendogli di dire se è favorevole o contrario ad un ospedale unico a Pesaro perché ancora non si è capito”.

E poi ancora: “Annuncio che al Pronto Soccorso verranno assunti nuovi medici per rispondere alle esigenze che ci sono. E rispondendo alle preoccupazioni di Magalotti che forse non è aggiornato il 16 maggio c’è stata la selezione per i nuovi anestesisti che sostituiranno quelli in uscita a garanzia dell’attività dei blocchi operatori e non solo”.



Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 28-05-2024 alle 16:36 sul giornale del 29 maggio 2024 - 192 letture






qrcode