SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
articolo

Torna dopo due ore e trova l’auto danneggiata: la colpevole individuata grazie alle telecamere

1' di lettura
3474

Lascia l’auto in sosta per un paio d’ore e se la ritrova gravemente danneggiata. È successo nel tardo pomeriggio di domenica a un 40enne fanese che ha parcheggiato regolarmente l’auto in via Filzi, al Lido di Fano, intorno alle 19.

Al suo ritorno l’amara sorpresa. La vettura era infatti stata vistosamente danneggiata nella parte anteriore laterale destra. Un testimone aveva però preso la targa dell’auto che aveva provocato il danno, e l’aveva scritta su un figlio per poi posizionarlo sotto il tergicristallo della vettura rovinata.

Da una prima verifica della polizia locale, però, tale targa apparteneva a una Mercedes intestata a un uomo di Pescara. L’auto che aveva danneggiato quella in sosta era invece stata descritta dal testimone come una Smart. Da successivi controlli incrociati dei dati e da indagini degli agenti – anche attraverso le telecamere di videosorveglianza - si è riusciti a rintracciare la vettura in questione, risultata di proprietà di una 40enne fanese. Si è poi scoperto che la stessa Smart aveva provocato danni anche a un’altra auto parcheggiata poco più avanti.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2024 alle 20:00 sul giornale del 28 maggio 2024 - 3474 letture






qrcode