SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
Spazio elettorale autogestito

Lista Fanesi Sindaco, "L’attuale governo ha tracciato un percorso che merita di essere completato"

3' di lettura
580

L’amministrazione uscente ha avviato scelte che guardano verso una direzione ben precisa, quella della vivibilità, della qualità e della bellezza di una città; lo si nota dalle opere concluse e dai can

La lista civica spinge per l’ampliamento della zona a traffico limitato del centro storico da subito. Il nostro centro storico, uno dei più belli della provincia, di alto valore storico-culturale e punto di riferimento per tutti i cittadini fanesi e non, deve essere protetto e le persone che lo frequentano e che vi vivono devono poter accedervi comodamente e allo stesso tempo sentirsi sicuri al suo interno.

Pensiamo a via Cavour, arteria di quello che, prendendo in prestito le parole di Piermattei, era il “Vecchio, caro... Borgo Cavour”, esempio calzante di luogo oggi ostaggio del transito di decine di auto che potrebbe ridonare alla città spazi pubblici e luoghi alla quotidianità delle persone. Ci piacerebbe vedere alberi al posto dei parcheggi laterali della via e tavoli esterni dei locali già oggi presenti. Sarebbe l’ingresso al centro storico perfetto per chi con l’auto parcheggia al foro boario.

Lo scottante tema dei parcheggi certamente non è da sottovalutare, l’amministrazione deve continuare a ricercare il giusto equilibrio sugli spazi adibiti alla sosta e non favorire una categoria piuttosto che un’altra. La creazione di parcheggio multipiano limitrofo è una soluzione opportuna solo se si inizia a ridurre la sosta lungo le strade e nelle piazze, altrimenti la prospettiva è quella di un fallimento, ovvero un parcheggio sottoutilizzato come lo è stato il Vanvitelli per tan< anni; d’altronde, se puoi parcheggiare sotto al teatro della
fortuna, perché andare in un parcheggio esterno?

Un tema che troppo spesso viene ignorato è quello della scienza e della cultura scientifica. Viene, giustamente, posta l’attenzione sulla cultura storica, letteraria o culinaria, ma mai a Fano si è sentito parlare di cultura intesa sotto l’aspetto scientifico.

Riteniamo che una solida cultura scientifica di base fornisca strumenti utili ad interpretare una realtà sempre più complessa e renda le cittadine e i cittadini di oggi e di domani in grado di operare scelte consapevoli e, di conseguenza, virtuose. La lista intende promuovere l’organizzazione di un grande evento dedicato alla scienza in occasione della Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori, iniziativa promossa dalla Comunità Europea che coinvolge gli atenei di tutta Europa, che possa aprire i laboratori di ricerca fanesi e
portare la cittadine e i cittadini a toccare con mano il mondo della ricerca scientifica attraverso attività quali esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti. Un’iniziativa che potrebbe interessare non solo la bella sede dell’Università di Palazzo San Michele, ma anche altri luoghi simbolo del centro storico della città.

È importante sostenere la messa in a:o di iniziative di promozione della cultura scientifica, incrementando il sostegno e l’interazione con realtà già operanti sul territorio comunale quali i laboratori di ricerca universitari (Sezione di Biotecnologie dell’Università di Urbino), l’Università dei Saperi, Museo del Balì, etc.., favorendo iniziative di divulgazione scientifica (ad esempio seminari e laboratori indirizzati a diverse fasce di età) e la sinergia di queste realtà con le scuole del territorio.



Questo è uno spazio elettorale autogestito pubblicato il 25-05-2024 alle 19:58 sul giornale del 27 maggio 2024 - 580 letture






qrcode