SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

"A sostegno dei pensionati", la Fnp Cisl di Fano si riunisce

3' di lettura
142

I pensionati della Fnp Cisl di Fano si riuniranno martedì 28 maggio alle ore 9.00 presso il Tag Hotel per discutere dei loro problemi.

Nelle nostre sedi molti pensionati - afferma Luciano Rovinelli Segretario dei pensionati Fnp Cisl Fano - vengono a dirci che con 1000 euro di pensione mensili è difficile vivere, molti rinunciano a comprare generi alimentare come frutta e verdura per i costi elevati per effetto dell’inflazione (un kg di pomodori costa 5 €, pasta 2 €) , molti rinunciano a curasi e a fare visite specialistiche per le difficoltà non solo economiche ma anche per i tempi lunghi di attesa.

La Fnp Cisl di Fano chiede alla politica locale attenzione per le problematiche degli anziani e anche per le difficoltà che affrontano non autosufficienti e le loro famiglie, basti pensare ai costi aumentati per le assistenti familiari e per le tariffe delle residenze protette , pertanto - continua Luciano Rovinelli - chiediamo che i comuni e gli ambiti sociali territoriali mettano in piedi una politica di attenzione verso queste questioni con proposte anche innovative, come implementare gli interventi a domicilio sia sociali che sanitari che ad oggi ancora non sono adeguati ai bisogni della popolazione.

Da quando è stata costituita l’Ast (Azienda Sanitaria Territoriale) di Pesaro - Urbino, come sindacato abbiamo posto l’attenzione su diversi temi quali la non autosufficienza , le demenze e l’alzheimer, patologie che stanno aumentando numericamente. Per affrontare queste malattie chiediamo nuovi posti presso i centri diurni e un maggior numero di posti convenzionati a livello residenziale. Altro tema da affrontare è la mobilità passiva verso le altre regione che ha come conseguenza costi elevati e anche una diminuzione della produttività nelle strutture ospedaliere della provincia. Dato il susseguirsi, in questi ultimi anni , di tre Direttori Generali dell’AST Pesaro – Urbino , auspichiamo per il futuro una maggiore stabilità anche per condividere il nuovo atto aziendale con il quale vengono definite le strutture operative sanitarie e il loro funzionamento e le priorità della sanità provinciale.

Anche quest’anno abbiamo completato con buona parte dei comuni del territorio la contrattazione sociale. Gli obiettivi principali raggiunti sono la destinazione di fondi a contrasto del disagio socio- economico e il non aumento delle tariffe nei servizi individuali. Nel comune di Fano, dopo diversi anni di richieste da parte della Fnp Cisl , abbiamo ottenuto l’esenzione del pagamento dell’ irpef comunale per coloro che hanno un reddito fino a 10.000 euro per agevolare la popolazione anziana e bisognosa.

Inoltre la Fnp Cisl ha organizzato per il 9 giugno a Cagli un’ iniziativa per discutere le problematiche dell’ entroterra. La bassa natalità, l’invecchiamento della popolazione e lo spopolamento fanno emergere nuovi scenari che hanno come conseguenza la cessazione di servizi dedicati ai più giovani , la chiusura di attività commerciali, artigianali, e finanziarie come banche e poste; per questo chiediamo alle amministrazioni locali interventi di politiche fiscali a vantaggio di queste attività.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2024 alle 17:43 sul giornale del 25 maggio 2024 - 142 letture






qrcode