SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
articolo

Stop alle auto, inizia la festa: domenica torna ‘La Città da Giocare’. Il programma e la mappa dell'edizione del trentennale

4' di lettura
1236

Strade chiuse, che il gioco prenda il sopravvento. Si ripete ogni anno, e ogni volta è una festa. Da trent’anni, per l’esattezza. Sarà infatti un compleanno speciale quello de ‘La Città da Giocare’, dal ’94 una garanzia di divertimento – ma anche di libertà – per i più piccoli.

A organizzare è Opera, mentre protezione civile e Croce Rossa vigileranno sulla sicurezza dell’evento. L’appuntamento è per domenica 26 maggio, quando i bambini torneranno a rivendicare i loro spazi a discapito delle auto. Viale Gramsci – e non solo - tornerà a essere un’enorme sala giochi in cui svolgere le più svariate attività, sportive e non solo. Sarà la giornata in cui Fano – meglio che in tutte le altre – si ricorderà di essere la Città delle Bambine e dei Bambini. L’obiettivo è come sempre quello di rimettere al centro la vivibilità e la qualità della vita, perché un luogo a misura di bambino è a misura di tutti.

Si comincerà dalle 15 30 con laboratori e performance a cura delle scuole, delle associazioni culturali, ma anche ludico-ricreative e sportive. Oltre 50 le associazioni partecipanti che animeranno viale Gramsci, il Pincio, via dei Ciliegi e le strade limitrofe. Tutte vie che, chiaramente, resteranno chiuse al traffico. In caso di maltempo si recupererà domenica 16 giugno.

Diverse le novità di quest’anno. Dall’esposizione di alcuni progetti ideati dalle scuole primarie per il bilancio partecipato al percorso in bici per imparare e sperimentare le regole e i comportamenti corretti del bravo ciclista, come dimostrazione pratica del progetto ‘A scuola in bici’ avviato durante l’anno in alcune scuole primarie. In più l’animazione nella ritrovata area dell’ex Agip a cura della scuola Corridoni.

Nell’area di via dei Ciliegi spazio alle attività delle scuole comunali e per la fascia 0-6 anni. Qui è previsto inoltre il ‘Baby pit-stop’ di Unicef, che ha patrocinato l’evento. Si tratta di un ambiente protetto in cui le mamme si potranno sentire a loro agio ad allattare il loro bambino e a cambiargli il pannolino. Sempre in questa via troverà spazio la suggestiva Memobike con le sue ‘Letture ad alta voce’.

I laboratori avranno luogo nella zona della Corridoni e in quella adiacente al Pincio. A Porta Maggiore - con il patrocinio della ‘Fondazione Michele Scarponi ’ - si organizzerà un divertente percorso ciclabile a gimcana, con segnaletica orizzontale e verticale, per spiegare ai piccoli il corretto utilizzo della bici, delle piste e dei relativi segnali, un’iniziativa a cura della SCD Alma Juventus Fano e di Fiab ForBici Fano, in collaborazione con la polizia locale. E poi un laboratorio ideato dalla scuola Montesi - che ha vinto il concorso legato al Giro d'Italia - sulla creazione di una bici fantastica. Avis Fano e il Consiglio dei bambini doneranno una simpatica sorpresa a tutto coloro che arriveranno in bicicletta.

Un programma ricco e articolato dunque, che nelle intenzioni dell’amministrazione comunale mira anche a comunicare una certa visione di città. Un luogo in cui i più piccoli hanno il diritto di vivere gli spazi pubblici, per crescere, confrontarsi e stare insieme. Saranno presenti anche gli allestimenti ideati e realizzati dall’artista Luca Vassilich di Carnival Factory, ispirati ai disegni di Frato ma integrati con alcuni elementi distintivi della realtà fanese: le origini romane con l'arco d'Augusto e la Dea Fortuna, il Carnevale con le sue forme e colori, la musica attraverso le note del Fano Jazz e un forte richiamo alla pace.

Tra le novità anche la canzone ‘Stai con me’, il cui testo è stato scritto dai bambini delle scuole primarie. È ispirata alla Convenzione Onu sui diritti dei bambini, che il 27 maggio – il giorno dopo, dunque – celebrerà i 33 anni dalla ratifica italiana, non a caso il giorno in cui è nato anche il progetto della Citta dei Bambini, che proprio dalla convenzione prende ispirazione per la creazione di luoghi più vivibili, per la valorizzazione del gioco e per un uso più consapevole degli spazi e dei mezzi a motore. Che inquinano e tolgono ossigeno, in senso stretto e in senso lato. Soprattutto ai bambini.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un articolo pubblicato il 22-05-2024 alle 21:57 sul giornale del 23 maggio 2024 - 1236 letture






qrcode