SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
articolo

Ambiente, cultura e digitale nel programma di Cora Fattori: ecco la sua lista ‘F’ sostenuta anche da +Europa

5' di lettura
1278

Sono in diciassette, e si sono presentati nel pomeriggio di venerdì 17. Spergiurano di non essere scaramantici, e certe scelte di fatto lo dimostrano. Ambiente, cultura e digitale sono alcuni dei temi portanti del loro programma, illustrato per sommi capi al Caffè Centrale, in un incontro che è servito soprattutto a introdurre i componenti della lista ‘F – Una Città Maiuscola’, il progetto civico dell’assessora uscente Cora Fattori – che proprio su ambiente, cultura e digitale aveva fondato il suo ingresso in politica - supportato anche da +Europa, di cui lei è coordinatrice regionale.

Sono appunto in diciassette, perlopiù nuovi nel panorama politico. Ognuno con la sua specificità e professionalità si è presentato cercando di mettere a fuoco il proprio contributo alla causa elettorale dell’8 e 9 giugno prossimi, quando i fanesi saranno chiamati alle urne per le elezioni europee, sì, ma anche per rinnovare il consiglio comunale e decidere chi sarà il nuovo sindaco. ‘F’ è parte integrante del centrosinistra, tanto che Fattori è stata una delle quattro candidate alle primarie di coalizione, poi vinte da Cristian Fanesi.

Fatta la premessa numerologica e sulla non scaramanzia, la fondatrice della lista ha presentato i singoli componenti, i quali – tra le altre cose - hanno posto l’attenzione sulla necessità di potenziare i servizi alla persona in una città che tende a invecchiare. A farsi portavoce di questa istanza è stata Fabiola Pacassoni, che tra le varie proposte ha invocato la creazione di nuovi centri diurni. “Ne servirebbe uno per quartiere”, ha detto invitando a riportare il valore della persona al centro. Gli altri interventi hanno invece posto l’attenzione sull’isolamento dei quartieri periferici - carenti soprattutto a livello di ciclopedonali -, sul desiderio di valorizzare ulteriormente il museo civico, sulla necessità di delineare un destino per l’ex Fantasy World, di creare più occasioni di formazione e di lavoro per i giovani costretti a trovare fortuna altrove, sull’ampliamento dei servizi digitali, sui nuovi spazi da ideare per i bambini. Tra gli interventi anche quello dell’ex vicepresidente dell’Ente Carnevalesca Francesca Rosciglione, secondo cui la manifestazione avrebbe bisogno di un nuovo impulso, e ovviamente di ulteriori fondi per tornare a crescere.

Sono queste alcune delle priorità delineate dalla squadra di Fattori, composta da Sabrina Biagioni, Maurizio Tortelli, Luca Bisciari, Paola Bartoletti, Riccardo Zaffini, Maddalena Iacucci, Giacomo Testaferri, Mercedes Sanchez, Alex Bevilacqua, Ilaria Giorgioni, Fabiola Pacassoni, Enrico Paoloni, Tedizio Zacchilli, Davide Schiavoni, Francesca Rosciglione ed Elena Valdinocci.

Uno alla volta hanno fatto accenno a scampoli del programma, che Fattori ha ricordato essere suddiviso per categorie, ma che in realtà fanno parte di un unico racconto. Tra i punti messi in evidenza anche l’importanza della persona, da onorare attraverso nuove strutture sociosanitarie di zona, ma anche attraverso interventi per il decoro urbano che tengano conto del Peba (Piano eliminazione barriere architettoniche) e della Città delle Bambine e dei Bambini. Il secondo punto è quello del digitale, ponendo fine all’era dell’analogico per quanto riguarda la macchina pubblica, così da migliorare i servizi all’utente (come la richiesta di permessi o l’erogazione di servizi anagrafici). Poi i parcheggi, tra cui un multipiano da realizzare al posto dell’ex Caserma Paolini e uno al mare in zona Orti, senza dimenticare le nuove ciclabili con cui collegare nord e sud lungo l’adriatica, ma anche da e verso Bellocchi.

La lista di Fattori propone una diversa gestione del territorio anche attraverso l’impiego di piattaforme digitali. Alle imprese si vuole garantire la riqualificazione della zona industriale attraverso una progettazione integrata e il rifacimento delle strade, ma anche nuovi sistemi di trasporto inclusi quelli per la mobilità dolce. E poi nuovi spazi per i giovani, a cui soprattutto si vorrebbero garantire ulteriori occasioni di studio e di lavoro, anche attraverso spazi per il coworking.

In quanto ad ambiente si propone di potenziare l’ufficio energia, di puntare sulle comunità energetiche e di realizzare un nuovo piano antenne. In più il proseguimento dell’esperienza del festival sulla transizione ecologica ‘Circonomia’, che Fattori è tornata a difendere ritenendolo un ponte tra la città, le università e le imprese. In ambito culturale si è posto l’accento sulla riqualificazione del museo civico e la valorizzazione della Corte Malatestiana per migliorarne la funzionalità. Va poi recuperato lo stabile dell’ex scuola Apolloni, sì all’acquisto dell’ex chiesa di San Leonardo (per poi riservarla a iniziative per gli under 40). Non da meno il nuovo palazzetto, che fungerà anche da secondo teatro.

“Ci aspettano giorni molto intensi – ha detto Fanesi, intervenuto durante la presentazione -, sarà una battaglia politica davvero bella. Questa è l'ultima lista a mio sostegno che si presenta. Sono tutte la summa di qualità ed esperienza. A voi in particolare invidio la capacità di comunicare sui social. Ancora più importante è però il valore aggiunto dell’esperienza amministrativa di Cora. Questa città – ha concluso -ha bisogno di persone in grado di governare bene”. In chiusura l’irriverente lectio magistralis di Gianluca Ruscitti, attraverso cui Fattori ha voluto garantire leggerezza a questo momento pre-elettorale. Rivolgendosi scherzosamente ai candidati, Ruscitti ha indicato loro alcune ‘dritte’ su come comportarsi da qui alle elezioni. Tra i suggerimenti – volutamente surreali – quello di promettere ossessivamente nuovi asfalti e di portare l’Alma Juventus Fano in Serie A.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2024 alle 18:28 sul giornale del 20 maggio 2024 - 1278 letture






qrcode