SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Elezioni comunali 2024, Marchegiani: “Fano deve avere una società calcistica fiera della propria storia”

2' di lettura
270

“Per prima cosa, rispettare gli impegni presi con i giocatori e con i tesserati e saldare gli stipendi arretrati non ancora pagati. È indubbio che allo stato attuale, la situazione debitoria della società impone grande realismo e determinazione nel mettere in campo tutte le strategie consentite affinché la squadra possa disputare il prossimo campionato.

L'Alma Juventus rappresenta la città e nei prossimi cinque anni la nuova Amministrazione Comunale dovrà dimostrarle tutta la vicinanza e il suo sostegno. Per fare questo, posso già dire che se sarò eletto sindaco lanceremo un'iniziativa di ampliamento della base sociale dell'Alma Juventus, pensando ad esempio alla costituzione di un consorzio che sia incaricato della governance del Club fondato nel 1906”.

Impegni precisi per il candidato a sindaco della coalizione ‘Progressisti per Fano 2050’ Stefano Marchegiani di fronte ai tanti tifosi che hanno preso parte al confronto con gli altri due in lizza per la carica di primo cittadino – Cristian Fanesi e Luca Serfilippi – tenutosi presso il circolo di Tre Ponti dedicato alla situazione attuale del club granata, volgendo anche lo sguardo al futuro della società calcistica dopo la retrocessione maturata al termine del campionato di Serie D.

Marchegiani ha ribadito la necessità di un “maggior coinvolgimento del tessuto imprenditoriale cittadino dal momento che ‘Alma’ è sinonimo di tradizione popolare e promozione della città. Il nostro obiettivo? Sicuramente tornare ad avere un Club che possa essere fiero della propria storia”.

Nel corso dell’incontro sono state toccate altre problematiche legate alle infrastrutture sportive, a partire dallo stadio Mancini. “Dobbiamo mettere in campo un programma di riqualificazione – ha spiegato Marchegiani - a iniziare dalla gradinata che va assolutamente riaperta. Su questo l'Amministrazione comunale può intervenire, è necessario implementare per stralci un progetto che ci porti a un recupero complessivo dello stadio e che viaggi di pari passo anche con un rilancio del Club nato quasi 120 anni fa”.

Marchegiani ha aggiunto: “Ben venga anche il programmato investimento pubblico per un campo di allenamento purché quest'ultimo sia affidato direttamente alla società e non ad altro soggetto imprenditoriale”.

Infine, per la trasparenza dei processi, Marchegiani ha chiesto che il vivaio giovanile torni ad essere della Società e da essa direttamente gestito.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-05-2024 alle 21:06 sul giornale del 18 maggio 2024 - 270 letture






qrcode