SEI IN > VIVERE FANO > SPETTACOLI
comunicato stampa

"20 giorni a Mariupol" in proiezione al Masetti

3' di lettura
120

Lo straordinario documento filmico del regista ucraino, Mstyslav Chernov, Premio Oscar 2024 - Miglior documentario – sarà proiettato in diverse sale Acec delle Marche nella rassegna ‘Mondovisioni’. La poetessa Oksana Stomina il 9 maggio in videocollegamento con il cinema Gabbiano di Senigallia.

C’è ancora tanto cinema di qualità che apre visioni sul mondo. E nasce dalla volontà di farlo vedere il più possibile la rassegna ‘Mondovisioni’, film preziosi che fanno entrare in luoghi e vite da conoscere, capire e condividere. Nell’ambito di questo progetto, l’Acec delle Marche e l’associazione ‘Insieme per Ucraina’, apre uno squarcio sull’Ucraina contemporanea e sul dramma che sta vivendo con la proiezione del film “20 giorni a Mariupol”, vincitore del premio Oscar 2024 quale miglior documentario.

Alla vigilia dell’invasione russa dell’Ucraina, una squadra di giornalisti è entrata nella città portuale affacciata sul Mar Nero. Durante il successivo assedio, mentre cadono le bombe, gli abitanti fuggono e l’accesso a elettricità, cibo e acqua è interrotto, i reporter, unici rimasti, lottano per raccontare le atrocità della guerra, finché circondati dai soldati russi si rifugiano in un ospedale, in trappola. Le loro immagini, diffuse dai media mondiali, documentano morte e distruzione e smentiranno la disinformazione russa. Di fronte a tanto dolore il regista e giornalista ucraino Mstyslav Chernov si è chiesto se filmare tutta questa devastazione potesse servire e sono stati gli stessi cittadini di Mariupol a implorarlo di continuare, perché il mondo sia testimone di quanto accaduto e nessuno possa dire ‘non sapevamo’.

È Andriy Podolskyy ha parlarci dell’associazione che presiede: “L’associazione regionale ‘Insieme per Ucraina’ è stata costituita allo scopo di offrire e promuovere un servizio di volontariato e persegue finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, dare assistenza ed offrire aiuti, supporto alle popolazioni in occasione di emergenze e di calamità naturali, collaborando con gli enti di Protezione civile nazionali e internazionali. L’associazione intende inoltre promuovere e diffondere la cultura ucraina, le sue tradizioni e la vera storia dell’Ucraina organizzando eventi culturali, presentazioni, concerti, proiezioni dei film”.

Il film sarà proiettato il 9 maggio prossimo alle ore 21.15 al cinema Gabbiano di Senigallia, il 13 maggio alle ore 21.00 al cinema Azzurro di Ancona, il 16 maggio alle ore 21.15 al Masetti di Fano, il 21 e 22 maggio sempre alle ore 21.15 al Divina Provvidenza di Porto Potenza Picena e il 28 maggio alle ore 21.00 al cinema Solaris di Pesaro. La proiezione del Gabbiano sarà inoltre arricchita dal collegamento video, in diretta, con la poetessa ucraina Oksana Stomina. Ha scritto il libro ‘Lettere non spedite’, sono quelle indirizzate a suo marito, dirigente del porto di Mariupol, arruolato nell’esercito del suo paese, fatto prigioniero dai russi e a tutt’oggi nessuno sa della sua sorte, come di quella di centinaia di prigionieri di guerra. Stomina è stata testimone oculare degli eventi di Mariupol e in questa occasione proporrà una straordinaria introduzione al film. Il contributo video di Oksana Stomina, poi, sarà proiettato anche negli altri cinema prima dell'inizio del film.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-05-2024 alle 17:14 sul giornale del 07 maggio 2024 - 120 letture






qrcode