SEI IN > VIVERE FANO > SPORT
comunicato stampa

Ultimate Frisbee Fano Association sfida i bolognesi della BFD Red Bulls

2' di lettura
66

Saranno i bolognesi della BFD Red Bulls il primo dei due ostacoli da superare per gli Spaccamadoni dell’Ultimate Frisbee Fano per raggiungere il traguardo salvezza nella serie A Open, che emetterà i propri verdetti nel weekend dell’8 e 9 giugno a Padova.

E’ quanto emerso dal fine settimana di gare di Rimini, dove la squadra dell’allenatore-giocatore Diego Signoretti ha appena concluso la stagione regolare ed affrontato anche la relativa fase intermedia incrociata. Già consapevoli di dover ricorrere alla lotteria dei play-out per difendere la categoria, i fanesi hanno dapprima chiuso il proprio girone di regular season cedendo col risultato di 15-3 alla BFD La Fotta Red Bologna.

Dopo la sconfitta con la terza forza del torneo è poi maturata la fondamentale vittoria per 15-6 sui bolognesi della One Tribe Next Gen, che ha in sostanza evitato la retrocessione anticipata ai ragazzi del presidente Giovanni Bottegoni. Questi ultimi non sono riusciti però ad andare più in su dell’undicesima posizione a causa della successiva sconfitta per 15-6 col CUS Bergamo, che abbinata a quella per 15-8 con l’AUT BeeFree ereditata dal girone iniziale li ha inseriti in griglia play-out contro la BFD Red Bulls Bologna numero 8 assoluta. In caso di affermazione nella sfida dell’8 giugno, il giorno seguente gli Spaccamadoni giocherebbero pertanto la finalina per l’8°-9° posto proprio con la vincente del confronto tra CUS Bergamo e AUT BeeFree Torino.

Qualora dovessero invece soccombere contro i bolognesi, allora gli toccherebbe lo spareggio per non retrocedere contro la perdente del duello tra bergamaschi e torinesi. In compenso i fanesi sono secondi con un distacco minimo dalla BFD La Fotta Red Bologna nel concorso Spirito del Gioco (SpiritOfTheGame), che in questo sport riveste grande importanza poiché incentrato su valori fondanti come la conoscenza delle regole, il rispetto dell’avversario, il contenimento del contatto fisico, la lealtà e la capacità di comunicazione con gli avversari. Assenti Nicolò Barattini e Jacopo Borgogelli, alla tappa riminese hanno partecipato Andrea Baronciani, Matteo Bonifazi, Federico Busca, Stefano Diotallevi, Davide Fiordarancio, Alessandro Galli, Luca Gasperi, Leonardo Manieri, Edoardo Mattioli, Giovanni Patregnani, Andrea Roberto, Diego Signoretti, Enrico Vincenzi e da esterni Mason Tevin, Massimiliano Vitali e Tommaso Mariani.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2024 alle 11:37 sul giornale del 04 maggio 2024 - 66 letture






qrcode