SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Liippo, Fanesi: "Ora la confisca, poi la statua andrà collocata al porto". Ipotesi Manfrini come sistemazione temporanea

2' di lettura
300

Oggi torno a parlare del Lisippo. Rinnovo i complimenti per la dedizione avuta in questi anni nei confronti della battaglia legale all'associazione “Le cento città”. E alle tantissime persone che hanno contribuito negli anni a tutto ciò. Ricordo in particolare il professor Berardi.

Ora occorre che lo stato italiano si batta con forza per la conferma della confisca (in particolare i ministeri di Grazia e Giustizia e della Cultura). Mi sembra, a proposito, buona l’idea lanciata dall’Avvocato Tristano Tonnini di trattare con la Fondazione Getty la possibilità di investire a Fano per realizzare un nuovo museo fermo restando la proprietà italiana dell’atleta di Fano.

Ma la città di Fano, senza divisioni, deve fare la sua parte: è il momento di fare il “passo più lungo della gamba” pensare in termini ambiziosi a riottenere l’atleta di Fano con una collocazione adeguata; se Getty costruì attorno alla statua una villa-museo, noi non possiamo essere da meno.

Ed uno spazio dedicato - con tutte le tecnologie necessarie ad una migliore conservazione - va trovato non in centro (culla della nostra storia “romana” e medioevale) ma bensì al porto di Fano. E allora, in attesa di un museo dedicato da farsi con l’aiuto dello Stato - buona l’idea di fare a Fano un museo per i ritrovamenti archeologici in mare - potrebbe trovare collocazione con un allestimento con teca provvisoria all’interno del rinnovato Manfrini (per cui ci sono già soldi e progetti). A memoria del suo ritrovamento e anche a ricordo e condanna dell’ignoranza di coloro che trovando la statua non han capito il suo vero valore cedendola di fase in fase a intermediari senza scrupoli.

Non dobbiamo dare occasioni ad altre città di dimostrarsi più preparate di noi nelle formule, nei modi e nella tempistica concordate con il ministero.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2024 alle 17:10 sul giornale del 04 maggio 2024 - 300 letture






qrcode