SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
articolo

Inaugurata la sede di Civici Fano, Serfilippi: “Da qui possibili amministratori genuini”. A breve il programma

3' di lettura
514

Taglio del nastro, venerdì pomeriggio, per la sede di Civici Fano, una nuova realtà con radici già ben piantate in Regione, e che dopo la vincente esperienza anconetana punta al bis anche a Fano e Pesaro. Nella Città della Fortuna lo fa sostenendo Luca Serfilippi, leader della coalizione ‘Per Fano’ che unisce, appunto, i partiti di centrodestra a una vasta rappresentanza civica.

Come a rimarcare la compattezza del gruppo, la sede si trova giusto dietro l’angolo di quella ufficiale di Serfilippi inaugurata appena sei giorni prima. Da via de’ Pili a via de Tonsis è un attimo. Immancabilmente presente Giacomo Rossi di Civici Marche, che ha subito voluto evidenziare la stima che nutre verso il candidato della coalizione. “Il nostro è un sostegno convinto – ha detto -, e lo posso dire perché faccio parte anche io della terza commissione in consiglio regionale, di cui Luca è presidente. Lavorando insieme ho imparato ad apprezzarne le qualità e la competenza. È un ragazzo giovane ma preparato, e che conosce bene la macchina amministrativa”.

Poi un accenno alla lista, non ancora presentata. “In un primo momento – ha affermato Rossi – ci era sembrato difficile poterne realizzare una, ma poi sono arrivate tante adesioni ed eccoci qua. C’è ancora qualche posto per chi volesse aderire per rappresentare la propria categoria, dalla società civile ai commercianti fino agli imprenditori. Abbiamo vinto ad Ancona e saremo anche a Pesaro. Non siamo un’apparizione elettorale, ma vogliamo lasciare il segno. Noi siamo liberi, senza ideologie, senza padri né padroni, senza capi né capetti”.

A spiegare la natura della lista ci ha pensato anche Kristian Forti, coordinatore di Civici Fano. “Non siamo politici – ha detto -, e possiamo raccogliere i voti di chi non va più a votare. Chi oggi critica questa coalizione è alla fine di un ciclo, un centrosinistra che non ha ancora presentato un suo candidato. Lasciamoli litigare. Noi vinceremo sicuramente, e non avremo rancore nei loro confronti”.

Più cauto Serfilippi, che eppure da settimane sostiene di poter vincere al primo turno alle elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno. “La vittoria non è scontata – ha spiegato -, perché come sempre ci sarà da convincere più persone possibile. Di certo, dopo un primo mese di assestamento, ora mi sento sereno. Candidarti a sindaco ti cambia la vita, ma sono contento di poter contare anche su una lista come questa, composta da persone comuni ma valide, e da cui possono emergere degli amministratori genuini. Dal canto nostro dovremo rilanciare questa città dopo un’amministrazione che, scegliendo di non scegliere, ha avvantaggiato altri territori. Questa è diventata la città delle cose ‘ex’: dalla caserma allo zuccherificio passando per il Vittoria Colonna”, ha concluso Serfilippi annunciando che tra meno di venti giorni la coalizione presenterà il suo programma.





Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2024 alle 16:38 sul giornale del 15 aprile 2024 - 514 letture






qrcode