SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
articolo

Anche quest’anno Tari azzerata per le famiglie in difficoltà: la domanda entro il 28 aprile

2' di lettura
9294

C’è tempo fino al 28 aprile per presentare domanda e richiedere l’azzeramento della Tari. È il risultato di una precisa scelta del Comune di Fano, che a partire dal periodo Covid, per il quarto anno consecutivo, ha deciso di venire incontro alle famiglie in difficoltà – anche composte da una sola persona - predisponendo uno sconto del 100% sulla tassa dei rifiuti.

La richiesta può essere presentata sin da ora, e deve provenire dall'intestatario di un’utenza domestica Tari residente nel territorio comunale e in pari con i pagamenti al momento della presentazione della domanda. Il richiedente deve inoltre dichiarare, sotto la sua responsabilità, di avere un Isee per l'anno 2024 non superiore ai 14mila euro. Si otterrà così l’azzeramento della Tari per l’anno in corso, già a partire dalla prima bolletta. La domanda dovrà essere presentata in modalità telematica. Il modulo è scaricabile a questo link: https://comunefano-pu.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=TARI_UD6. Per la compilazione si può chiedere un supporto all’ufficio tributi o all’Ups (ufficio di promozione sociale) di Sant’Orso.

“Quest’anno abbiamo fatto uno sforzo maggiore – ha specificato l’assessora alle finanze Sara Cucchiarini -, aumentando lo stanziamento a 150mila euro, importo completamente finanziato con risorse di finanza locale, un lavoro che denota l’attenzione e la parsimonia con cui agiamo. Sottolineo che questa misura è stata concertata con tutte le sigle sindacali”.

L’assessore al welfare di comunità Dimitri Tinti ha invece sottolineato come si tratti di “un sostegno consolidato nel tempo, all’interno di un’azione sistemica che contiene altri interventi, come ad esempio il sostegno al pagamento dell’utenza idrica e del canone di locazione. Si pensi che nel 2023 il fondo nazionale per gli affitti è stato azzerato dal governo, né la Regione è intervenuta a integrare, tanto che come Comune ci siamo trovati predisporre ulteriori risorse rispetto a quelle degli anni precedenti. Così diamo ancora una volta un segno tangibile di vicinanza alle famiglie in difficoltà. Da parte nostra fermezza e solidarietà. Accompagnamento e sostegno - ha concluso Tinti - sono le nostre parole d’ordine”.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2024 alle 18:19 sul giornale del 09 aprile 2024 - 9294 letture






qrcode