SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

FdI sui lavori alla Zengarini: "Manca il coordinamento tra Comune e ditta esecutrice"

3' di lettura
158

Fratelli d'Italia

Il restyling della pista Zengarini, sta facendo pagare all’ associazione di atletica Techfem, un prezzo troppo alto, infatti questa scellerata amministrazione ha letteralmente distrutto un'attività sportiva che sta e stava dando lustro a Fano.

Con un’ordinanza e mail perentorie da parte dell’ufficio sport, l’associazione di atletica è stata letteralmente “buttata fuori” dall’impianto sportivo a far data dal 1gennaio 2024. A quella data infatti, la ditta incaricata doveva iniziare i lavori sulla pista, senza minimamente preoccuparsi del proseguo dell’attività dell’associazione. La cosa assurda però è che la ditta non ha, in tutto questo tempo operato sulla pista ma solamente sulla tribuna, il che avrebbe potuto consentire agli atleti di continuare ad allenarsi! L’amministrazione non si è di certo preoccupata degli atleti che a pochi giorni dalla ordinanza dovevano partecipare ai Campionati Italiani, ma non hanno di certo impedito ad assessore e sindaco di postare sui social media, foto con Alice Pagliarini vincitrice dei campionati nonché atleta di punta della Techfem, orgoglio fanese, nazionale e internazionale! Da 200 e più tesserati la Tecfem è passata a 77 con importanti perdite economiche. La società non è in grado oggi di acquistare l'abbigliamento sportivo, sono impossibiliti ad organizzare una festa per la passata stagione, dovendo centellinare il tesoretto che hanno per il proseguo della stagione outdoor.

Ciò nonostante hanno fatto in modo di non licenziare nemmeno un istruttore per non rischiare di rimanere senza in futuro e ciò comportando un costo importante. La Federazione italiana di atletica è seriamente preoccupata per i 3 atleti della nazionale che sono con loro, i vari campionati europei, mondiali e olimpiadi che sono in programma quest'anno sono seriamente a rischio. L’amministrazione comunale, ben avrebbe potuto consentire all’associazione di continuare ad allenarsi all’interno almeno fino all'inizio lavori del manto gommoso, e oltretutto non è dato comprendere per quale ragione, l’associazione ha dovuto lasciare i locali della tribuna, quando all'interno non è stato fatto nessun intervento e all'esterno si sta facendo il cappotto per l'efficientamento energetico!! Anni di duro lavoro e passione bruciati, compromessi dalla mancanza di oculatezza, coordinamento e concertazione puntuale tra chi amministra e la ditta esecutrice dei lavori. Questa superficialità ha messo a rischio la crescita, la credibilità e la professionalità dall’associazione di atletica, fiore all’occhiello di Fano! Inoltre ci si chiede, perché, il rifacimento dei manti, che di solito vengono fatti in estate, onde evitare di limitare le attività sportive, come avvenuto in altre realtà sportive fanesi, alla Zengarini vengono programmati nella stagione di piena attività di allenamento???

Per portare avanti l’attività l’associazione di atletica è costretta a girovagare tra Ancona e Pesaro, “espropriati” dalla gestione della pista, gestione ottenuta vincendo regolare gara che scadrà a fine 2025. Dal comune tutto tace, senza riscontri alle mail, ai messaggi e senza presentarsi agli appuntamenti dati! La Tari da pagare però puntualmente è arrivata alla Techfem! Eccellenze che rappresentano un vanto per Fano e che questa amministrazione fa letteralmente scappare! Fratelli d’Italia, chiede pertanto che l’amministrazione comunale e in particolare l’assessore Brunori, si adoperino tempestivamente al fine di consentire lo svolgimento delle attività alla scuola di atletica, posto che la perdita di questa attività rappresenterebbe un danno economico e d’immagine enorme per l’associazione e di riflesso per l’amministrazione comunale per le inadempienze, ma la vera perdente ancora una volta, per l’incapacità di governare questa città, sarebbe di nuovo Fano.



Fratelli d'Italia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2024 alle 14:49 sul giornale del 24 febbraio 2024 - 158 letture






qrcode