SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Carignano, "Terme sì o Terme no?": Pollegioni (UDC) "tiene alta la questione"

3' di lettura
486

2020 dopo l’acquisto dei terreni a Carignano, da parte della Società Romani, arrivano dichiarazioni stampa riguardo ad un progetto che, a dire dall’amministratore delegato della società , sembrava potesse essere realizzato in tempi brevi . Una notizia che coinvolse positivamente e pienamente la città di Fano che vedeva realizzarsi il sogno di riavere le Terme di Carignano chiuse ormai da anni.

Un progetto che nell’Ottobre del 2022 fu presentato con un rendering al Teatro Masetti con L’aggiunta della Clinica Privata, per la riabilitazione ortopedica con le acque termali. Da allora purtroppo il silenzio fa da padrone e la città non ha più notizie. Quello che rimane di tutto questo sono i dubbi . Terme si o Terme no?

Lo scopo della conferenza stampa di oggi vuole essere quello di dare più forza alla richiesta di risposte con il coinvolgimento dei presenti rappresentanti delle associazioni di categoria, CNA, Confcommercio, Confesercenti e Federalberghi insieme alla partecipazione Istituzionale del Consigliere UDC e Presidente del Consiglio regionale Marche Dino Latini e la Presidente del consiglio comunale di Terre Roveresche nonché dirigente provinciale UDC Sabina Stortiero, il Presidente Provinciale UDC Marcello Mei oltre alla partecipazione di cittadini e componenti del comitato cittadino “Rivogliamo le terme di Carignano” con la sua presidente Beatrice Morbidoni .

La società, Proprietaria dei terreni e proponente del progetto della Nuove Terme di Carignano, invitata, ha rinunciato a partecipare al confronto senza indicarne le ragioni. Con il messaggio dell’invito, dichiara il segretario dell’UDC Pollegioni, SI è voluto testimoniare alla società il rispetto e lo spirito di collaborazione oltre a sensibilizzarla sul fatto che è giusto che la città abbia una risposta nel bene o nel male. Forse i terreni sono stati venduti? Chiediamo.

La presentazione del rendering a Ottobre 2022 e’ stata pubblica , la dichiarazione stampa a giugno 2023, in risposta al sit-in dell’UDC , al Resto del Carlino, (che il progetto stava andando avanti al politecnico di Milano) sono pubbliche, le dichiarazioni dell’Avvocato Natali (che la clinica privata sarebbe andata avanti a prescindere dai posti letto ) sono state pubbliche e non dimentichiamo che i pozzi con le acque termali sono demaniali e quindi appartengono alla comunità. Tutto questo merita una risposta.

Siamo stati a Carignano poco tempo fa e abbiamo notato un degrado e un abbandono davvero preoccupante.

La Regione ha completato l’iter della concessione delle acque termali assegnate, ad Aprile 2023, ( demaniali) . Crediamo che ci siano i presupposti per coinvolgere i rappresentanti regionali ad aiutarci ad avere maggiori informazioni visto che registriamo ad oggi da questa Amministrazione comunale, che ha dato il supporto alla Società Romani presentando in pompa magna al teatro Masetti il Rendering del progetto Nuove Terme coinvolgendo l’intera città ma anche la associazioni di categoria, senza poi preoccuparsi di seguire e portare risposte coprendosi dietro al fatto che è una società privata. Abbiamo assistito , inoltre, a dichiarazione discordanti tra l’Assessore e Vice Sindaco Fanesi, dichiarato preoccupato del silenzio creatosi dopo quella presentazione del rendering e il Sindaco che invece dichiarava di sentirsi con la società. Dubbi sul PRG ( Piano regolatore ) nel quale non hanno fatto alcuna previsione sul Nuovo progetto e lasciando tutto così come era. Ora aspettiamo imperterriti le osservazioni al PRG, riguardo alle Terme di Carignano, il cui termine scade il 20 febbraio 2024. Esse saranno importanti per avere un idea più chiara.

Una conferenza stampa ben organizzata, dal segretario UDC Stefano Pollegioni, che, nel suo contesto e fine da raggiungere, ha suscitato un grande interesse. Il Presidente e Consigliere Regionale Dino Latini nel suo intervento dopo aver ascoltato le dichiarazioni degli intervenuti si è dichiarato disponibile a lavorare per portare presto risposte alla città.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2024 alle 14:08 sul giornale del 19 febbraio 2024 - 486 letture






qrcode