SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
articolo

Condannato per maltrattamenti, manda messaggi minatori ai genitori della moglie: scattano i domiciliari

1' di lettura
1098

Sono scattati gli arresti domiciliari per un 49enne residente a Pesaro, già imputato di maltrattamenti in famiglia a danno della moglie, residente a Fano con i figli minori.

A seguito di indagini condotte dalla polizia il Tribunale di Pesaro aveva già disposto nei suoi confronti l'allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento al coniuge e ai suoceri emessa dal Tribunale di Pesaro. Il processo di primo grado si era concluso con una sentenza di condanna che aveva lasciato invariato il regime cautelare.

La condanna non ha fermato il 49enne, che ha recentemente inviato dei messaggi telefonici minatori ai genitori della moglie. Condotte che hanno spinto il giudice ad aggravare la misura cautelare, disponendo per l'uomo gli arresti domiciliari.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo


Questo è un articolo pubblicato il 07-12-2023 alle 17:54 sul giornale del 09 dicembre 2023 - 1098 letture






qrcode