SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
articolo

Omicidio di Rita Talamelli, convalidato l’arresto del marito

1' di lettura
2106

polizia notte

È stato convalidato l’arresto di Angelo Sfuggiti, il 70enne ex pizzaiolo che lunedì pomeriggio ha ucciso la moglie – Rita Talamelli di 66 anni – nella loro abitazione in via Montefeltro, al Poderino di Fano.

Chiesta per lui la misura cautelare in carcere, ma Sfuggiti – ricoverato dopo l’omicidio per aver tentato di farla finita ingerendo degli psicofarmaci – è stato trasferito nel reparto di psichiatria a Muraglia di Pesaro, dov’è tuttora piantonato dalle autorità.

Non sarebbe ancora stata stabilita la data dei funerali di Rita, che prima di essere uccisa ha vissuto per anni condizionata dagli effetti neurologici e psichiatrici di un aneurisma. Secondo quanto ricostruito finora il terribile – e di certo non giustificabile - gesto compiuto dal marito sarebbe la conseguenza della sofferenza psicologica dell’uomo – fortemente depresso, e che più volte aveva tentato di uccidersi con dei barbiturici – dovuta ad anni di faticoso accudimento della donna, che a tratti avrebbe anche manifestato degli atteggiamenti aggressivi (qui un approfondimento).

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo


polizia notte

Questo è un articolo pubblicato il 23-11-2023 alle 21:14 sul giornale del 24 novembre 2023 - 2106 letture






qrcode