SEI IN > VIVERE FANO > SPETTACOLI
articolo

Cinema in 4D e autobus come palcoscenici: arriva ‘E-Motion’ nel nome di Peppe Nigra. Il programma

4' di lettura
758

Lo si ricorda ancora, in cantina, a etichettare le sue amate videocassette. Scene di un tempo andato, per quel VHS superato da almeno due o tre ‘scatti tecnologici’, ma soprattutto perché lui, Peppe Nigra, da anni non c’è più. Ad aleggiare forte e potente è però il ricordo. Di lui, certo, ma anche delle sue iniziative. Lui che all’inizio degli anni 2000 era riuscito a riempire il campo sportivo di Gimarra con la sua rassegna di cinema trash. Prima la proiezione, poi tutto si concludeva non a tarallucci e vino, ma a latte e menta. Momenti indelebili, segnati dall’amore per il cinema, e per un certo cinema in particolare. Il Fondo Peppe Nigra è nato per tenere vivi questo amore e questi stessi ricordi. Nel tempo sua sorella Chiara, insieme agli amici di sempre del San Costanzo Show – di cui Peppe è stato compagno di goliardate -, ha creato diverse iniziative, mettendo sempre al centro il divertimento e il coinvolgimento del pubblico. Da qui l’ultima invenzione: il cinema in 4D. Con tanto di festival.

Addio vecchi occhialini per le tre dimensioni. Ora c’è pure la quarta, in realtà una commistione tra proiezioni tradizionali e spettacoli dal vivo di cui il pubblico sarà parte attiva. A rappresentare la quarta dimensione saranno proprio i partecipanti all’’E-motion Cinema Live Experience’, il progetto realizzato con il favore del comune di Fano e con il contributo della Regione Marche attraverso il bando accoglienza.

Dodici gli eventi previsti in soli quattro giorni, tra escape room, rivisitazioni di grandi cult e addirittura un bus in Piazza XX Settembre a cavallo tra poesia, colonne sonore rivisitate e comicità. “L’intenzione è anche quella di dare una mano a destagionalizzare il turismo, portando lo spettacolo in luoghi inusuali”, ha spiegato Chiara Nigra, certa che l’idea del 4D possa attrarre anche persone da fuori città. “Ci siamo chiesti anche cosa potessimo fare per aiutare il cinema”, hanno detto invece Daniele Santinelli e Geoffrey Di Bartolomeo del San Costanzo Show, evidenziando come l’intento sia anche quello di dare man forte alle sale, in realtà alle prese con una sorta di rinascita grazie a pellicole come quella del meritevole esordio di Paola Cortellesi. “Una sorpresa in un’annata di per sé sorprendente”, ha evidenziato Giovanni Casanova del Cinema Politeama, nella cui saletta antistante il palco avverrà qualcosa di davvero insolito. Chiusa da anni, tornerà alla vita grazie alla escape room allestita da Et Eventi dal 30 novembre al 3 dicembre. Per uscire si dovranno risolvere degli enigmi all’interno di uno psico-thriller creato sulle origini del palazzo che oggi ospita un cinema, sì, ma che fino al 1912 era un orfanotrofio femminile.

Due gli eventi con i comici del San Costanzo Show, dalla riproposta del successo dell’estate ‘Somari di battaglia’ (giovedì 30 novembre) all’’Amarcord 4.0’ di venerdì 1° dicembre che si svolgerà nientemeno che tra le aule dell’Istituto Seneca. Ispirandosi ai primi minuti del film di Fellini, i comici diventeranno professori e al suono della campanella il pubblico assisterà a delle lezioni davvero improbabili. Il tutto di sera. “Sono dell’idea che la scuola vada vissuta anche in altri orari – ha detto la dirigente Eleonora Augello -, e non soltanto per i corsi serali”.

Altra location atipica sarà la sede di ‘Chiaradanza’, sabato 2 con una serata dedicata a Grease. D’obbligo presentarsi vestiti a tema anni ’50. Il festival continuerà per un altro paio di giorni in Piazza XX Settembre con l’E-motion Bus, un vero pullman posizionato nel cuore della città e dentro il quale andranno in scena diverse performance, tra cui una ispirata a ‘Speed’, vecchio film con Keanu Reeves, sperando che in questo caso la bomba sia soltanto l’ennesima goliardata.

Previste anche la visita guidata agli scavi di Sant'Agostino e la proiezione del cortometraggio storico-comico ‘La scoperta del secolo’, con il quale – con una manciata di mesi d’anticipo – il San Costanzo Show ha profetizzato il ritrovamento dei reperti di via Vitruvio. “Dove volevate cercarla, la Basilica di Vitruvio, se non lì?”, hanno scherzato i comici con la consueta verve. In programma anche eventi in salsa horror con ‘Profondo Rosso’, tornato in auge la scorsa estate, e ‘Cars’ per i più piccoli.

Il tutto ricordando Peppe, la cui presenza aleggia anche tra i dvd reperibili alla Mediateca Montanari, donati proprio dal Fondo a lui intitolato. Anche questo un supporto superato nel tempo da una tecnologia che corre più del pullman di Speed, ma che ogni tanto si guarda indietro e riscopre antiche passioni, come quella per il vinile. Chissà che un giorno a tornare in auge non siano le videocassette, tanto care all’indimenticato Nigra, pronte per essere spolverate e riesumate dalla sua cantina.

Qui il programma nel dettaglio.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2023 alle 18:32 sul giornale del 16 novembre 2023 - 758 letture






qrcode