SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Cartoceto: “Storie di vite online”, un format innovativo dedicato ai ragazzi per combattere le dipendenze e promuovere la sicurezza

3' di lettura
120

Il Comune di Cartoceto, con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo “M. Polo”, promuove “Storie di vite online”, tre giornate (27 settembre, giovedì 5 e martedì 10 ottobre, Casa della Comunità “La Fenice”) dedicate all’uso consapevole della rete, alla promozione della sicurezza stradale e alla lotta all’uso di sostanze stupefacenti.

Un format di comunicazione e di sensibilizzazione innovativo, curato da Luca Pagliari, che prevede, in un costante intreccio tra narrazione e immagini, una ricostruzione dinamica e mai banale di storie significative.

«Un ciclo di incontri molto importante, rivolto a circa 250 ragazzi - dichiara il Sindaco di Cartoceto, Enrico Rossi - con i quali cercheremo, in modo nuovo, di tracciare una dimensione vera della realtà, leggere le cose in modo limpido, senza filtri, soddisfazioni apparenti o appagamenti ingannevoli. Insomma, non un’elencazione di regole, alle quali troppo spesso può seguire una reazione sbagliata, ma una forte stimolazione emotiva e delle coscienze, affinché possa maturare, su temi focali, la più ampia consapevolezza dei rischi potenziali e possano essere modificati i comportamenti devianti».

«L’iniziativa - prosegue il Sindaco - insiste all’interno di un quadro più ampio di misure finanziate dal Ministero dell’Interno, che hanno come obiettivo l’incremento della prevenzione e del controllo sul nostro territorio, in modo particolare sulle attività di vendita e spaccio di sostanze stupefacenti. In questo senso di recente, il potenziamento dell’organico della polizia locale, l’installazione di numerose apparecchiature di monitoraggio, la dotazione di strumentazioni indispensabili a garantire l’efficacia del servizio, stanno dando i primi ottimi risultati. Il lavoro da fare è ancora tanto - conclude il Sindaco - ma la strada intrapresa è finalmente quella giusta».

Il progetto, inoltre, si inserisce in un contesto coordinato con l’Istituto Comprensivo, che sta portando avanti un lavoro dedicato all’educazione civica, alla lotta al cyberbullismo e alla condivisione di storie attraverso la lettura. «Queste attività - secondo la Dirigente scolastica, Prof.ssa Maria Antonietta Ciocca - rappresentano un'opportunità preziosa per i nostri ragazzi che si affacciano al mondo dei social incuriositi ed entusiasti, ma anche inesperti e, spesso, soli. Tik Tok e Instagram vengono così considerati una vera e propria dimensione di vita, in cui tutte le esperienze virtuali diventano tappe vive di una crescita inconsapevole. Di contro, conosciamo la capacità di Luca Pagliari che, senza demonizzare il mondo social in sé, ma partendo proprio da questo, nei suoi eventi sa rendere protagonisti i ragazzi di un vero e proprio percorso interattivo fatto di video, musiche, ma soprattutto storie vere, e li accompagna per mano ad individuare le insidie e i limiti della realtà virtuale».

A condurre la serie dei diversi momenti sarà appunto Luca Pagliari, esperto nell’affrontare tematiche giovanili, giornalista e storyteller che da anni collabora con Polizia di Stato, MIUR e Ministero dell’Ambiente, realizzando campagne nazionali di sensibilizzazione e prevenzione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2023 alle 10:47 sul giornale del 27 settembre 2023 - 120 letture






qrcode