SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
articolo

Investe due ragazzi e scappa: arrestata. Uno è in fin di vita

1' di lettura
13542

Controllo carabinieri di notte
Lesioni stradali gravissime e omissione di soccorso. Queste le ragioni dell'arresto a carico di un'automobilista per un incidente avvenuto nella notte tra venerdì e sabato.

Un quarto d'ora dopo la mezzanotte una 42enne cubana residente a Mondolfo stava attraversando - al volante di una Ford Focus - la strada provinciale 424 (Cesanense) in direzione Marotta. A un certo punto ha inavvertitamente investito due ragazzi del Bangladesh di 23 e 29 anni che stavano percorrendo la strada a piedi.

Un impatto violento, in seguito al quale però la donna non si sarebbe fermata per prestare soccorso. A dare l'allarme è stato un altro automobilista di passaggio. Il 118 ha trasferito i due giovani all'ospedale regionale di Torrette di Ancona. Entrambi sarebbero in prognosi riservata. Il 29enne avrebbe riportato delle fratture multiple, più grave - in codice rosso - l'altro ragazzo, con traumi ed ematomi alla testa. Fino a sabato risultava essere in fin di vita.

I carabinieri di Monte Porzio e Mondolfo si sono messi subito sulle tracce della persona responsabile dell’accaduto, risultata essere la 42enne cubana. L'hanno trovata a casa sua circa tre ore dopo. I frammenti della carrozzeria rimasti sul posto, insieme alle ammaccature presenti sull'auto - poi sequestrata -, non lascerebbero dubbi. Da accertare l'eventuale consumo di alcolici. Prevista per lunedì la convalida dell'arresto.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo


Controllo carabinieri di notte

Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2023 alle 11:01 sul giornale del 25 settembre 2023 - 13542 letture






qrcode