SEI IN > VIVERE FANO > SPORT
comunicato stampa

Bocce: il weekend delle marchigiane, tutti i risultati. A Lucrezia gara nazionale femminile

6' di lettura
88

IL WEEKEND DELLE BOCCE MARCHIGIANE, TUTTI I RISULTATI

9° TROFEO CITTA' DI RECANATI (Gara nazionale individuale cat. AB- Gara nazionale individuale cat. CD)

RECANATI (MC) – Splendido weekend di gare alla Bocciofila Città di Recanati, presieduta da Maurizio Stacchiotti, per la nona edizione del Trofeo Città di Recanati, gara nazionale individuale divisa nella competizione per atleti di categorie AB e in quella per atleti di categorie CD.

Ognuna delle due gare ha visto l'iscrizione di 132 giocatori per un totale, quindi, di 264 partecipanti nella due giorni.

La gara più prestigiosa, quella delle categorie AB è andata in scena domenica 24 settembre sotto la direzione di Giovanni Emili. La vittoria è andata a Michele Magnaterra (Castelfidardo) che ha confermato il suo grande momento di forma dopo lo splendido secondo posto della scorsa settimana nella gara riservata ai giocatori di categoria A di Umbertide. Magnaterra ha avuto la meglio in finale sull'ottimo Tiziano Iena (Elpidiense), il migliore dei categoria B, con il punteggio di 12-7. Terzo posto per Marco Sabbatini (Castelfidardo) che in semifinale aveva perso il derby societario contro Magnaterra. Quarto Alberto Mercuri (Monte Urano) che in semifinale aveva ceduto 12-6 a Iena.

Sabato 23 settembre erano invece andati in campo i giocatori delle categorie CD sotto la direzione di gara di Roberto Rotatori. Finale extramarchigiana con il successo dell'umbro Gionatan Bovini (Città di Bevagna) che ha sconfitto nel match decisivo il laziale Antonio Salone (Gaeta). Terzo e quarto posto per due marchigiani: Simone Mattioli (Metaurense) e il giovanissimo Alessandro Ferragina (San Cristoforo Fano).

3°TROFEO OPERA IMMOBILIARE A LUCREZIA (Gara nazionale femminile)

CARTOCETO (PU) – La Bocciofila Lucrezia, presieduta da Michele Chiappa, ha organizzato domenica 24 settembre la terza edizione del Trofeo Opera Immobiliare, gara nazionale femminile, per atlete di tutte le categorie.

Agli ordini del direttore di gara Eros Serafini si sono sfidate 42 giocatrici, undici delle quali di categoria A con molte delle migliori del panorama nazionale.

Finale molto prestigiosa visto che a sfidarsi sono state due ragazze che nella loro giovane carriera hanno conquistato titoli europei, oltre che titoli italiani juniores. Alla fine la giovanissima under 15 in costante miglioramento Sofia Pistolesi (Montegranaro) ha fatto saltare il fattore campo e ha battuto la più esperta padrona di casa Chiara Gasperini (Lucrezia) al termine di una bellissima partita, chiusa con il punteggio di 12-5, tra due grandi talenti giovani della raffa femminile. La Pistolesi chiude così un'estate indimenticabile con un successo di prestigio in una gara nazionale seniores dopo i due titoli europei juniores e il titolo italiano under 15.

Al terzo posto si è piazzata l'emiliana Carmen Torricelli (Formiginese), che in semifinale aveva ceduto alla Pistolesi. Quarta un'altra giovane marchigiana di talento, Kety Crescenzi (Salaria Monteprandone), che era stata battuta in semifinale dalla Gasperini con il punteggio di 12-5.

REGIONAL CUP A VIAREGGIO: TRE SUCCESSI PER LE MARCHE

Buon bottino per le Marche alla tradizionale Coppa Parodi, ribattezzata Regional Cup, disputata nel weekend a Viareggio con le squadre juniores di 16 regioni.

Si giocava con due ragazzi e due ragazze nei tiri di precisione di raffa, volo e petanque.

Le Marche non hanno centrato il podio nel completo, ma hanno vinto la prova di raffa. Inoltre Sofia Minardi ha vinto sia il completo, sia la raffa nell'individuale femminile.

La squadra, accompagnata dal responsabile giovanile regionale Tonino Tonelli, era composta da Sofia Minardi, Benedetta Necchi, Nicola Sorcinelli e Anoir Malizia.

GINEVRA CANNULI PORTA LE MARCHE SUL TETTO DEL MONDO DELLE BOCCE JUNIORES

La sedicenne della Metaurense Calcinelli vince in Algeria due medaglie d'oro ai Mondiali juniores di bocce: nella coppia femminile insieme alla bresciana Rachele Vivenzi e nella coppia mista con il cremonese Luca Domaneschi

Ginevra Cannuli, sedicenne di Calcinelli di Colli al Metauro, si è laureata campionessa del mondo juniores di bocce in due diverse specialità.

La giovanissima promessa, già campionessa d'Italia individuale under 15, ha vinto a Orano (Algeria) la medaglia d'oro ai Campionati mondiali juniores di bocce sia nella specialità della coppia femminile insieme alla bresciana Rachele Vivenzi, sia nella coppia mista con il cremonese Luca Domaneschi.

Straordinario il cammino di Ginevra in entrambe le gare.

Nella coppia femminile, le ragazze italiane hanno sconfitto nel girone iniziale le formazioni di Perù, Argentina e Turchia. In finale si sono ritrovate ancora ancora contro le peruviane Alvarez-Macedo che avevano già sconfitto nella partita d'esordio e che in semifinale avevano avuto la meglio un po' a sorpresa sul Brasile. La vittoria delle azzurre in finale è stata nettissima. Lo dice il punteggio (11-1), ma lo ha detto soprattutto la tranquillità con cui le due ragazze hanno gestito la partita e l'intero torneo. “Puntista” precisissima Ginevra e “bocciatrice” implacabile Rachele. Le due hanno lasciato soltanto le briciole alle avversarie.

Più faticosa per Ginevra Cannuli la gara di coppia lui/lei insieme a Luca Domaneschi. Gli italiani avevano infatti cominciato male venendo sconfitti dal Paraguay nella partita d'esordio. Successivamente riuscivano però a rimettersi in carreggiata con due belle vittorie sull'Argentina e sui padroni di casa dell'Algeria. In finale la rivincita contro i paraguayani che intanto si erano fatti strada dall'altra parte del tabellone. Finale thrilling perché dopo il vantaggio 6-2 per gli italiani, i sudamericani recuperavano e si arrivava all'ultima mano sul 6-6. Decisivi gli accosti della Cannuli e le bocciate di Domaneschi in un'ultima tornata per cuori forti che consegnava il successo alla marchigiana e al lombardo.

Oltre che per le bocce nazionali e marchigiane è la conferma della bontà del vivaio della Bocciofila Metaurense di Calcinelli, presieduta da Tonino Tonelli, che ora può vantare tra le proprie tesserate la bi-campionessa del mondo Cannuli, la campionessa d'Europa Amelia Piastra e Sofia Minardi che è campionessa d'Italia under 15 nel tiro di precisione. Le tre sono punto di forza della squadra femminile che tra un paio di settimane affronterà il playoff per qualificarsi alla final four del campionato italiano societario. Ma nella bocciofila Metaurense non mancano anche giovanissimi di talento in campo maschile. Insomma, una realtà floridissima che continua a dare tantissimo alla realtà regionale e nazionale delle bocce.

Meno bene sono andati i mondiali juniores di Orano per l'altro atleta marchigiano convocato dai commissari tecnici azzurri Rodolfo Rosi ed Elisa Luccarini. Si tratta dell'anconetano Tommaso Martini che era uscito dai mondiali dello scorso anno con un oro nella coppia e un argento nel tiro di precisione. Impiegato quest'anno (il suo ultimo da juniores) nelle stesse competizioni non è riuscito a bissare quei risultati, uscendo nel girone iniziale nella coppia insieme all'umbro Federico Alimenti e venendo sconfitto nei quarti di finale del tiro di precisione dallo svizzero Regazzoni, risultato un po' a sorpresa dopo la brillante prova disputata da Martini nei turni di qualificazione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2023 alle 20:31 sul giornale del 25 settembre 2023 - 88 letture






qrcode