SEI IN > VIVERE FANO > CULTURA
comunicato stampa

Sabato la presentazione de "La soffitta di Luciano", in prima nazionale alla Rocca Malatestiana

2' di lettura
174

Sabato 1 Luglio 2023 alle ore 21.15, nell’ambito di Comizi d’Amore: Concerti e Racconti sarà presentato in prima nazionale alla Rocca Malatestiana di Fano, l’evento spettacolo/mostra LA SOFFITTA DI LUCIANO, “Storia di un pittore attore fanese: Luciano Pusineri” a cura di Enzo Vecchiarelli, chitarra, canto e narrazione con Susanna Pusineri, canto e narrazione, Claudio Tombini, canto e narrazione, Massimiliano Poderi, violino.

A seguire ci sarà l’ inaugurazione della mostra a cura di Barbara Pusineri e Cinzia Antinori (mostra aperta fino al 20 luglio).

L'iniziativa è organizzata da RTI Rocca Malatestiana, formata da Opera Onlus, Coop Culture e Nuovi Orizzonti coop. d’intesa con il Comune di Fano Ass.to alla Cultura con il contributo di Aset e Regione Marche

Scrivono le figlie, Barbara e Susanna e Vecchiarelli: “Quanti racconti sono stati scritti su soffitte misteriose, su soffitte incantate o da tanto tempo non visitate ma che, una volta esplorate, hanno rivelato straordinarie sorprese. Ecco, a noi è capitata un’avventura simile.

Svuotando la soffitta della casa in via Vittorio Veneto a Fano, che è stata per una vita la dimora dei nostri genitori Luciano e Lina, nonché di noi bimbe e ragazzine, ci siamo imbattute in una infinità di elaborati di Luciano Pusineri che nemmeno noi di famiglia avevamo mai visto: disegni, dipinti, schizzi, con una grande varietà di soggetti, tecniche e stili: dal figurativismo all’espressionismo, dall’astrattismo al surrealismo. Ecco allora, cogliendo anche lo stimolo di Massimo Puliani e aiutate da Cinzia Antinori, l’idea di una mostra”.

Luciano Pusineri nasce a Genova nel 1921.A quattro anni lascia la Liguria per Bargni di Serrungarina affidato ai nonni materni e, non molto tempodopo, si trasferisce a Fano frequentando l’Istituto d’Arte “Apolloni” di Fano e quindi la Scuola del Libro di Urbino.

Grazie a questi titoli di studio entrerà nella scuola come docente di disegno geometrico. Partecipa al secondo conflitto mondiale come paracadutista e verrà inquadrato nel Corpo d’Armata Polacco.

Per tutta la vita disegna e dipinge, con mostre in Italia e all’estero, riscuotendo apprezzamenti critici, ricevendo riconoscimenti e premi e creando anche carri per il Carnevale di Fano.

Seguirà sempre pure la sua grande passione: la recitazione.

Come attore sarà attivo sia nel teatro che nel cinema per la TV, interpretando personaggi in “Mazurka di fine estate” (1974), “Faust” di Marlowe (1974) e “La gatta” (1978) per la regia di Leandro Castellani. BIGLIETTERIA On Line: www.vivaticket.com e c.o Teatro della Fortuna di Fano, T. 0721.800750





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2023 alle 15:39 sul giornale del 30 giugno 2023 - 174 letture






qrcode