SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Procura, Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate aggiornano il Protocollo d'Intesa a contrasto dei reati tributari

2' di lettura
102

Il Procuratore della Repubblica di Pesaro, dott.ssa Cristina Tedeschini, il Procuratore della Repubblica di Urbino, dott. Andrea Boni, il Direttore Provinciale dell'Agenzia delle Entrate di Pesaro e Urbino, Dott. Carmine Caso, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Pesaro, Colonnello t. ST Paolo Brucato hanno rinnovato l’accordo di collaborazione per il coordinamento ispettivo ed investigativo nell’ambito dei procedimenti penali relativi ad illeciti di natura tributaria.

L’intesa consolida le già efficaci procedure di collaborazione previste dagli analoghi protocolli siglati nel 2018 e nel 2021 recependo anche alcune modifiche normative quali quelle introdotte dal D.L. del 24 agosto 2021, n. 118, coordinato con la legge di conversione 21 ottobre 2021 n. 147, recante le “Misure urgenti in materia di crisi d’impresa e di risanamento aziendali nonché le ulteriori misure urgenti in materia di giustizia”.

Con il nuovo accordo, quindi, le Amministrazioni coinvolte, sulla base dell’esperienza maturata con i precedenti protocolli e delle mutate esigenze operative, hanno perfezionato le direttive e le istruzioni di raccordo con la finalità di ottimizzare le procedure di verifica fiscale, il successivo accertamento di tributi, compresa l’eventuale attivazione di speciali procedure di adesione o conciliative, e le indagini penali concernenti i reati in materia tributaria.

L’obiettivo è quello di intercettare condotte fraudolente particolarmente articolate e complesse la cui compiuta individuazione, anche al fine di garantire effettività alla successiva azione accertatrice, può comportare la necessità dell’utilizzo di ulteriori mezzi di ricerca della prova, che non si esauriscono negli ordinari poteri istruttori amministrativi.

La collaborazione tra le Procure della Repubblica di Pesaro e Urbino, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza e la Direzione Provinciale delle Entrate di Pesaro ha permesso, nel corso del triennio 2021-2023, di operare sequestri preventivi in ambito tributario, nella forma per equivalente, per circa 12 milioni di euro, risorse che erano state sottratte fraudolentemente alla collettività e che, anche grazie alla predetta azione sinergica di intervento, sono state recuperate a favore dell’Erario.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-06-2023 alle 17:14 sul giornale del 29 giugno 2023 - 102 letture






qrcode