SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Verso le elezioni: 'Ribella' contro primarie, variante di Gimarra e nuovo sottopasso del Lido

1' di lettura
310

Quando si persevera negli errori è lecito dubitare che dietro ci sia un disegno. Questo diciamo anche per dare ancora una ragionevole credibilità a quanto dicono degli Assessori. Se non fosse nemmeno così sarebbe una situazione disperata e forse lo è.

Ci riferiamo alla conferma da parte della Brunori di procedere comunque con quel progetto del sottopasso di viale Cairoli che evidenzia un decisionismo, tra l'altro mai visto in questa amministrazione, sordo e quasi arrogante. Lo stesso perseverare nello sbaglio lo si incontra nelle posizioni di Mascarin. Riproporre le primarie, che i più non vogliono, forzando il processo con una raccolta firme fittizia quanto un "click".

Queste, tutte posizioni divisive che non fanno ben sperare per il futuro e che reiterate dimostrano scarsa volontà di dialogo politico. Il tutto in un contesto che vede le stesse forze di riferimento in Consiglio comunale dei suddetti Assessori votare a favore della discussa strada di Gimarra, dimostrando anche qui inopportunità e miopia politica. Altrimenti potremmo anche pensare che qualcuno sia attratto dalle avances di Aguzzi che dice di aver reclutato anche amministratori del centrosinistra, ma questa boutade assomiglia più ad un fallo di confusione in area di rigore avversaria. Più probabile dedurre che lor signori antepongono i propri tatticismi personali al destino della città, le proprie ambizioni alla volontà che Fano Ritorni Bella.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2023 alle 22:43 sul giornale del 27 giugno 2023 - 310 letture






qrcode