SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
articolo

Pesaro: sorpreso in stazione, aveva con sé marijuana: arrestato 50enne di Fano

2' di lettura
608

Prosegue l’attività della Polizia di Stato per il contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, in particolare di quelle maggiormente utilizzate da giovani e giovanissimi. In questo contesto la Squadra Mobile della Questura di Pesaro, con il personale del Commissariato di Polizia di Senigallia, ha iniziato a tenere sotto controllo un cittadino italiano, cinquantenne, residente a Fano, notato in più circostanze con soggetti conosciuti alle forze dell'ordine in quanto assuntori di sostanze stupefacenti.

Ritenendo che quegli incontri potessero essere finalizzati allo spaccio di droga e in particolare di marijuana, i poliziotti hanno approfondito gli accertamenti, verificando che il l'uomo di fatto viveva in un capanno agricolo, con annesso terreno, nelle colline pesaresi.

Questa circostanza ha alimentato negli investigatori il sospetto che lì potesse essere stata allestita una piantagione di marijuana. Per questo motivo, il personale della Squadra Mobile pesarese, con quello del Commissariato di Senigallia, nella mattinata di martedì, hanno bloccato il 50enne alla Stazione ferroviaria di Pesaro, mentre era in procinto di salire su un treno diretto a Senigallia. Sottoposto a controllo, l’uomo è risultato essere in possesso di un involucro contenente 7 gr. circa di marijuana.

La perquisizione, estesa anche al capanno, ha consentito di recuperare e sequestrare 24 involucri di cellophane sottovuoto, da 50 e da 100 grammi ognuno, per un totale di 2 chili e 300 grammi di marijuana. Nello stesso contesto è stata inoltre rinvenuta una serra, al momento in disuso, verosimilmente utilizzata per coltivare delle piante, da cui ricavare lo stupefacente sequestrato.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto. Nella mattinata di mercoledì il GIP del Tribunale di Pesaro ha convalidato l’arresto e disposto nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre volte a settimana. In seguito al successivo giudizio direttissimo l’uomo è stato condannato, con patteggiamento, alla pena di un ann e mesi 8 di reclusione e 8.000,00 euro di multa.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo


Questo è un articolo pubblicato il 14-06-2023 alle 19:54 sul giornale del 15 giugno 2023 - 608 letture






qrcode