SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Passaggi inaugura la nuova sede del Bastione Sangallo con la rassegna dedicata al benessere e alla crescita personale

5' di lettura
1026

Leggere fa bene sempre, ancora di più quando si tratta di libri dedicati alla crescita personale e quando la lettura si abbina a pratiche per il benessere psicofisico. È ciò che prevede il programma della rassegna dedicata a ‘Passaggi di benessere’ che dal 21 al 25 giugno proporrà nel suggestivo spazio del Bastione Sangallo in centro storico, gestito dall’Associazione Work in Progress, laboratori e presentazioni librarie per scoprire la parte più profonda di noi stessi e aprire le porte del cambiamento.

Nella fascia oraria dalle 18:30 alle 19:30 sono in programma pratiche laboratoriali gratuite a cura dell’associazione Meditamondo, seguite poi dagli incontri con gli autori, fra i quali ci sono Daniel Lumera, firma di tanti best-seller, e Alberto Grandi, al centro di tante polemiche per aver messo in discussione tante certezze sulle tipicità italiane, dalla carbonara al parmigiano.

Ad avviare il ciclo di incontri, mercoledì 21, sarà Luciano Murgia con “I cammini dei sogni. Due piedi raccontano le vie per Santiago” (Edizione dei Cammini), a dialogare con l’autore, le giornaliste Emanuela Audisio e Silvia Sinibaldi.

Solleciteremo la curiosità sulle tematiche olistiche dello yoga, delle campane tibetane, della cristalloterapia e non solo, con la coppia di autori Mauro Pedone e Sergio Starace, sul palco giovedì 22 con “Tarocchi dei tre sentieri. Consapevolezza e riequilibrio energetico” (Edizioni Mediterranee).

Appuntamento con l’astrologia venerdì 23 con l’avvocato Umberto Ciauri che presenterà “Se non puoi cambiare il vento, dirigi le vele. Guida astrologica alla crescita personale” (Baldini+Castoldi), insieme all’attrice Sara Zanier, a Giorgia Latini, vicepresidente della commissione Cultura della Camera dei Deputati, e Francesca Filauri, consigliere della Fondazione Marche Cultura.

Quanto ne sappiamo sulla potenzialità della respirazione consapevole? Sabato 24 Daniel Lumera, uno dei massimi esperti di scienze del benessere, ci introdurrà alla scoperta del potere della presenza mentale con “28 respiri per cambiare vita. Come raggiungere una mente illuminata” (Mondadori), sul palco con lui, la scrittrice e giornalista Manuela Porta.

Il programma si chiude domenica 25 giugno con “Storia delle nostre paure alimentari” (Aboca Edizioni) di Alberto Grandi, ideatore del podcast di successo DOI—Denominazione di Origine Inventata affronta, tra aneddoti e vicende curiose, la paura del cibo. A dialogare con l’autore, Gianni Sagratini, direttore della Scuola di scienze del farmaco dell’Università di Camerino.


Se leggere produce felicità, anche le rassegne su arte e filosofia, ospitate al Chiostro delle Benedettine e curate dalla storica dell’arte Marta Paraventi, e dal filosofo e giornalista Armando Massarenti, rientrano nel tema del benessere, soprattutto se consideriamo che in programma ci sono libri che trattano della bellezza e del cambiamento e autori di grande notorietà, come Flavio Caroli e Igor Sibaldi.

Si parte mercoledì 21 alle ore 21, con “Amarsi. Seduzione e desiderio nel Rinascimento” (Il Mulino), di Giulio Busi e Silvana Greco, un tema affascinante sviluppato attraverso le opere d’arte osservate attraverso la specifica lente del rapporto tra i sessi. Gli autori converseranno con Luigi Gallo, direttore della Galleria nazionale delle Marche di Urbino.
Qual è il futuro dei musei nella civiltà globale? Che rapporto esiste tra digitale e musei? Giovedì 22 ne parleremo con Lucia Cataldo e Marta Paraventi, autrici de “Il museo oggi. Modelli museologici e museografici nell’era della digital transformation” (Hoepli), insieme con Margherita Sani del Consiglio direttivo ICOM Italia e project coordinator di NEMO.

Bernini, Borromini, la Roma Barocca fino alla preziosità formale di Antonio Canova: Stefano Zuffi, accompagnato dalla docente dell’Università di Urbino Bonita Cleri, presenterà venerdì 23 il suo ultimo volume “Il racconto dell’arte italiana. Da Bernini a Canova” (Hoepli).

Arriva a Fano un grande storico dell’arte italiano che ha stregato milioni di telespettatori raccontando la bellezza da cui siamo circondati e l’influenza che l’arte ha nelle nostre vite: sabato 24 giugno, Flavio Caroli presenterà “Voi siete qui. Discorso sull’arte intorno a noi” (Rai Libri); sarà intervistato da Marta Paraventi.

L’ultimo appuntamento è previsto domenica 25 con Francesco Morena, autore de “Gli impressionisti e il Giappone. Arte tra Oriente e Occidente. Storia di un’infatuazione” (Giunti Editore): scopriremo come Monet, Manet, Gauguin, Van Gogh, Toulouse Lautrec furono travolti dal fascino della cultura giapponese la cui influenza arriva fino ai giorni nostri. L’autore converserà con lo storico dell’arte Rodolfo Battistini.


Il percorso nei meandri della filosofia si apre mercoledì 21 giugno, alle ore 22, con Igor Sibaldi, che porterà sul palco del Chiostro delle Benedettine “La specie nuova. Tutti possono scoprirsi diversi. Solo alcuni ne hanno il coraggio” (Roi Edizioni). Sul fenomeno evolutivo della speciazione culturale, l’autore dialogherà con Silvia Pernarella, attrice, counselor e formatrice.

A seguire, la psicoanalista di formazione filosofica Beatrice Balsamo (22/06) con il suo “Saggezza gentile. In una scia di parole” (Mursia), e Massimo Mugnai (23/06), professore della Scuola Normale Superiore di Pisa, che ci spiegherà “Come non insegnare la filosofia” (Raffaello Cortina Editore).

Negli ultimi due incontri, sabato 24, Cristina Dell’Acqua ci condurrà in un viaggio nel mondo greco con “La formula di Socrate. Conosci te stesso e diventa chi sei” (Mondadori), mentre domenica 25 con Paolo Pagani e il suo “Citofonare Hegel” (Rizzoli) risponderemo alle grandi domande del presente esplorando il pensiero dei filosofi del passato. A dialogare con gli autori, il filosofo e giornalista, nonché curatore della rassegna, Armando Massarenti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2023 alle 11:10 sul giornale del 10 giugno 2023 - 1026 letture






qrcode