SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
articolo

Scarsa igiene e alimenti senza etichette: chiuso un ristorante cinese. Cinque le sanzioni in provincia

1' di lettura
2820

carabinieri nas

Scarse condizioni igienico-sanitarie e ben 20 chili, tra pesce e verdure, senza etichetta o comunque dalla provenienza incerta. È così che un ristorante cinese è stato chiuso dai carabinieri Nas, con conseguente segnalazioni all’autorità sanitaria. Sequestrati gli alimenti non tracciabili.

Ed è soltanto una delle quattro attività finite nei guai in provincia di Pesaro Urbino, per un totale di cinque sanzioni. Segnalati i titolari all’autorità amministrativa, tra cui la persona a capo del ristorante cinese.

Tutto questo grazie a una campagna contro la commercializzazione illecita di prodotti etnici importati eseguita dal comando carabinieri per la tutela della salute, che oltre ha condotto verifiche sulle condizioni igienico-sanitarie e sulla tracciabilità dei prodotti, ma anche sulla posizione contrattuale dei lavoratori e sulla loro formazione professionale.

Su 700 ispezioni condotte in Italia, in quasi la metà dei casi sono emerse irregolarità. Elevate sanzioni per oltre mezzo milione di euro. Nelle Marche sono risultate irregolari 18 attività su 21, per sanzioni totali pari a 23.600 euro.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo


carabinieri nas

Questo è un articolo pubblicato il 08-06-2023 alle 22:28 sul giornale del 09 giugno 2023 - 2820 letture






qrcode