SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Inaugurata la 21esima edizione di BrodettoFest

6' di lettura
188

Inaugurata la 21^ edizione di BrodettoFest: parte la quattro giorni no stop di festa per celebrare il piatto simbolo dell’Adriatico. Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Fano, Massimo Seri, l’assessore al turismo del comune di Fano, Etienn Lucarelli, l’assessore regionale Stefrano Aguzzi, il presidente di Confesercenti Pesaro e Urbino Pier Stefano Fiorelli, il direttore provinciale Alessandro Ligurgo, il direttore di Fano Matteo Radicchi, il responsabile sindacale Davide Ippaso, Tommaso Di Sante membro giunta camerale Camera di Commercio Marche, il rettore dell’Università di Urbino Giorgio Calcagnini e l’on. Antonio Baldelli, Stefano Scalera capo dipartimento della pesca del Ministero dell’agricoltura - Masaf.

“Il Brodetto Fest - ha dichiarato Massimo Seri - è un evento ormai che fa parte della nostra identità. Una quattro giorni in cui il nostro pesce dell’Adriatico sarà il vero protagonista, una manifestazione che ci farà comprendere l’importanza dell’economia legata al mare, tanto da creare un valore aggiunto a questo settore. Senza dimenticare che la marineria è un patrimonio che vogliamo continuare a valorizzare e tutelare”.

“Questo ponte del 2 giugno ha davvero il sapore - ha affermato Etienn Lucarelli, Assessore al Turismo del Comune di Fano - della destagionalizzazione e rappresenta uno degli obiettivi che questo Festival si era posto. Finalmente il salotto della città, il nostro lungomare Simonetti, si prepara a raccontare la cultura e le tradizioni locali attraverso il profumo del brodetto”.

“Tanti ospiti, tanti eventi, tante novità - ha aggiunto Pier Stefano Fiorelli presidente Confesercenti Pesaro Urbino-siamo orgogliosi di dare il benvenuto alla XXI edizione di Brodettofest che si conferma un appuntamento di spicco per il turismo regionale e che tiene alto il livello dell’offerta, quest’anno anche con la scelta di valorizzare sempre di più e al meglio il pesce fresco locale e tutta la filiera”.

“Un evento come questo - spiega l’assessore all’ambiente Regione Marche, Stefano Aguzzi-, che arriva alla ventunesima edizione, ha un significato molto profondo per il territorio. Rappresenta evidentemente qualcosa di importante. Da piatto povero, piatto dei marinai, il brodetto oggi è un piatto distintivo del nostro territorio, della nostra cultura e della nostra accoglienza”.

“Voglio - aggiunge l’on. Antonio Baldelli - davvero fare i complimenti a tutti gli organizzatori perché questa manifestazione non è soltanto un Festival, ma rappresenta la cultura di un interno comparto, quello della pesca, che in Italia occupa un importante gradino dell’economia. E il governo sta lavorando, anche nei confronti dell’Europa, per tutelare il settore”.

Dopo l’inaugurazione si sono accesi i riflettori anche sul Palabrodetto con il cooking show esplosivo dello chef Giuseppe Mancino, 2 stelle Michelin del ristorante Il Piccolo Principe di Viareggio che ha proposto agli intervenuti un piatto dai sapori forti e decisi, magicamente capace di esaltare la natura del pesce.
La serata si è chiusa con l’attessissimo talk show di Roberto Giacobbo, condotto magistralmente da Paolo Notari, dal titolo Un viaggio alla scoperta della bellezza.

Venerdì (2 giugno) al Festival, invece…in alto i cucchiai: si apre la sfida più golosa della riviera. Il palabrodetto ospita infatti le prime due manches della Gara Nazionale dei Brodetti e delle Zuppe di Pesce. Alle 13.00 si sfidano il BROETO DE PESSE cucinato per il Veneto dallo chef David Perissinotto e il BRODETTO ALLA FANESE, cunciato per le Marche dallo chef Alessandro Verna. Mentre alle 20.00 cucine pronte per la sfida tra la ZUPPA ALLA CIVITAVECCHIESE cucinata dallo Chef Valerio Mastrogiovanni per il Lazio e il CIUPPIN ligure preparato dallo chef Giuseppe Bizioli.
Giurati d’eccezione tre grandi cultori del cibo: Paolo Marchi, ideatore e curatore di Identità Golose, Alberto Lupini, direttore di Italia a Tavola, Luciano Pignataro, giornalista, scrittore e esperto di gastronomia.

Ma la giornata al Lido prevede anche interessanti appuntamenti culturali legati alle tradizioni locali e agli approfondimenti. Protagonista, in questo senso il Palco centrale con un programma particolarmente denso. Alle 18.00 è prevista la presentazione del progetto SCOPRI LA MORETTA, il circuito dei bar della moretta di Fano, in collaborazione con Confesercenti Pesaro e Uribno e Fiepet; alle 19.00 il talk show “L’enogastronomia come motore turistico”, alla presenza di giornaliti ed autorità locali; alle 20.00 il recital CINEBRODETTO – cibo e vino nel cinema, a cura di Luca Caprara ed in collaborazione con Cinefortunae; alle 21.30, infine, il concerto del fanese Claudio Morosi accompagnato dal Maestro Dino Gnassi.

Il Brodetto alla fanese sarà comunque il grande protagonista della kermesse anche fuori dai confini del Festival. Lo si potrà gustare, infatti, nei 31 ristoranti del circuito a cura di Confesercenti Pesaro e Urbino e nel grande Spazio Bro - Cucina dei Pescatori allestita e curata in collaborazione con l’azienda Antonio Gaudenzi Srl. Una ricetta preparata con 100% pesce dell’Adriatico certificato da sapienti pescatori, ancora oggi rappresentativa di una tradizione millenaria. Negli stessi spazi, si aggiunge al brodetto, anche l’Angolo Vongole, in collaborazione con l’azienda New Copromo, con momenti di informazione e di assaggio al fine di valorizzare un settore fondamentale della pesca fanese nonché trainante per l’intera pesca locale.

Lo spazio Brodetto & Wine, a cura di IMT, ospita due incontri dedicati ai vini marchigiani: “La quota rosa nelle Marche” alle 19.00 e “Sfumature di Rosso” alle 21.00. Chiude la gioranta Brodetto Lab: una degustazione con il pizzachef Luca Cervo e le letture dal volume “Culture di Vigna” alle 22.00 al Palabrodetto.

Porte aperte anche per il Brodetto & Kids, lo spazio che BrodettoFest, in collaborazione con il Ministero dell’agricoltura, sovranità alimentare e delle Foreste – Masaf, dedica ai più piccoli. Per i bambini sotto i 4 anni, laboratori creativi e didattici, narrazioni e favole dalle 18.00 alle 21.00 mentre per i più grandicelli il programma di domani, 2 giugno, prevede: “Se lo dice il Prof.” (ore 18.00), incontro alla scoperta dei pesci del Mar Adriatico con merenda a seguire, un laboratorio di educazione alimentare dal titolo “Alla scoperta del cibo buono e giusto” (ore 19.00 – a cura di Coldiretti e Campagna amica), la degustazione a base di pesce “Un tuffo nel Blu” (ore 20.00)con i ricercatori del Fano Marine Center.

Tutti i giorni del Festival il Lido di Fano ospita gli appuntamenti di: Brodetto & Kids (ingresso libero), Fano Marinara (visite guidate su prenotazione al 339.2192922), Spazio Bro con la Cucina dei Pescatori (aperto a pranzo e cena), Brodetto & Wine in collaborazione con IMT e Trevalli Cooperlat, le mostre “L’Ortolano Pescatore” e “Te dag un Brudet”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2023 alle 16:25 sul giornale del 03 giugno 2023 - 188 letture






qrcode