SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
articolo

Via le auto per la grande festa dei più piccoli: domenica torna ‘La Città da Giocare’, ecco il programma

4' di lettura
1714

Auto ai box. E bimbi fuori dai box. Casomai in strada, a occupare spazi che spettano loro di diritto, in una giornata speciale che però ambisce a fare da monito per una città più vivibile. Sempre e comunque, anche nel resto dell’anno. È questo lo spirito che da ventinove anni contraddistingue ‘La Città da Giocare’, voluta dal Comune di Fano nell’ambito del progetto Fano Città delle Bambine e dei Bambini.

È dunque tutto pronto per domenica 28 maggio, il giorno da segnare in calendario. Quello in cui i mezzi a motore dovranno cercarsi delle strade alternative per attraversare la città, invasa pacificamente da bambini in festa. Nata nel 1994 su richiesta del Consiglio dei Bambini, la giornata vuole accogliere il diritto dei più piccoli di utilizzare gli spazi pubblici e di muoversi in sicurezza e autonomia, ma anche quello di tutti i cittadini di vivere in un luogo meno inquinato e più sostenibile.

Fischio d’inizio alle ore 15, con i saluti del Consiglio dei bambini e del sindaco. Seguiranno tante attività fino alle 19 30, con giochi, laboratori creativi e animazioni a cura delle scuole, delle associazioni culturali, ludiche e sportive – 53 in tutto - che trasformeranno davvero viale Gramsci, viale Buozzi, il Pincio e la via dei Ciliegi (il lato monte di via Garibaldi), in strade degne di una vera città dei bambini.

Questo perché l’accesso sarà esclusivamente pedonale, dando vita a un grande spazio interconnesso. Un percorso ciclabile verrà promosso da FIAB For-Bici, la società dilettantistica Alma Juventus Fano e polizia locale, con partenza da Largo di Porta Maggiore. Nell’area di via dei Ciliegi spazio alle attività delle scuole comunali e per la fascia 0-6. Qui è previsto anche il ‘Baby pit-stop’ di Unicef, che ha patrocinato l’evento, un ambiente protetto in cui le mamme potranno allattare i loro bambini cambiare loro il pannolino. Nella stessa via anche la suggestiva Memobike, con le sue ‘Letture ad alta voce’. Tra le novità di quest’anno anche tante iniziative promosse dall’assessorato alla cultura, tra cui i laboratori al Pincio per imparare giocando. Ci saranno inoltre il carro allegorico ‘Freedom’ di Matteo Angherà, la mostra ‘Tracce d’arte” al Bastione del Nuti, i giochi con le fotografie alla Loggia San Michele. E ovviamente tanto sport, data la presenza di circa trenta associazioni che consentiranno di praticare le attività più svariate.

“La città dei bambini – ha detto l’assessora alle nuove generazioni Barbara Brunori - non è soltanto l’evento di una domenica, ma è per sempre. È un modello di città che abbiamo voluto costruire nel tempo, e che tutela la stessa qualità della vita. Quella di domenica sarà una vera e propria passeggiata orientativa in cui i nostri figli diventeranno i veri protagonisti, e dialogando con gli altri bambini si faranno loro stessi promotori di un forte senso civico. L’iniziativa – ha concluso - ci sta portando anche una certa visibilità. Non a caso ne abbiamo appena parlato anche al Salone del Libro di Torino”.

“Qualcuno dice che si dovrebbe fare di più – ha aggiunto l’assessora alla cultura Cora Fattori -, ma la città dei bambini è già una realtà, ed è qualcosa che non si può calare dall’alto ma che va costruito insieme”.

La coordinatrice della Città delle Bambine e dei Bambini Paola Stolfa ha poi ricordato che sono diversi gli appuntamenti in programma a maggio, oramai un mese sistematicamente dedicato ai più piccoli. “L’intento è da sempre quello di trasmettere un messaggio fortissimo sulla gestione degli spazi pubblici. L'autonomia di movimento dei bambini – ha detto - è sinonimo di una città vivibile. L'amministrazione lascerà le strade nelle mani dei bambini e delle loro famiglie, anche per confermare ulteriormente quel il diritto al gioco previsto dall'articolo 31 della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia. Il gioco e la socializzazione sono elementi fondamentali per la loro crescita e il loro benessere”.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2023 alle 20:22 sul giornale del 24 maggio 2023 - 1714 letture






qrcode