SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
comunicato stampa

Maltempo, ecco le strade provinciali ancora chiuse. Paolini: "Si rischia di scivolare, ciclisti e motociclisti evitino i tratti più a rischio"

1' di lettura
666

Appello della Provincia indirizzato a ciclisti e motociclisti: «In questi giorni è opportuno non frequentare le strade provinciali interessate dall'ondata eccezionale di maltempo. Gli sversamenti di fango che si stanno rimuovendo possono creare insidie e pericoli a causa dello scivolamento. In particolare sulla sp 44 Panoramica San Bartolo, solitamente molto frequentata, anche in vista del prossimo weekend», spiega il presidente Giuseppe Paolini, che nel richiedere lo stato di emergenza ha parlato di «milioni di euro necessari per il ripristino delle infrastrutture stradali».

Del resto, fa notare il dirigente del Servizio Viabilità Mario Primavera, «chiusure complete o parziali con senso unico alternato risultano allo stato attuale nel 40 per cento delle strade provinciali». Restano completamente chiuse la sp 68 Monteguiduccio, la sp 128 Montegrimano, la sp 130 Valle di Teva, la sp 67 Sassocorvaro, la sp 9 Feltresca e la sp 70 Piandicastello, mentre le altre 51 arterie danneggiate dal maltempo rimangono transitabili a senso unico alternato. Da segnalare la riapertura dell’Ipsia Benelli nella giornata di domani (venerdì 19 maggio): «I lavori sono proseguiti senza sosta e riusciamo con l’Enel a riattivare l’energia elettrica - sottolinea il dirigente dell’Edilizia scolastica Maurizio Bartoli -. La gran parte delle classi potrà quindi tornare in presenza, ad eccezione di alcune poste al piano terra che, in accordo con la dirigenza scolastica, effettueranno didattica a distanza. Ma le operazioni di manutenzione dopo l’allagamento si stanno comunque ultimando».

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp iscriversi al canale vivere.me/waVivereFano oppure salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano
  • Per Signal iscriversi al nostro gruppo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2023 alle 20:54 sul giornale del 19 maggio 2023 - 666 letture






qrcode