SEI IN > VIVERE FANO > SPORT
comunicato stampa

Volley: per Fano ci vuole ancora un piccolo passo in avanti, trasferta di Monselice decisiva per il primo posto

2' di lettura
80

Per la vigilar Fano ci vuole ancora un piccolo passo in avanti. I 63 punti in classifica (21 vittorie e solo 4 sconfitte, di cui due al tie break), insomma, non bastano e la trasferta di Monselice (domenica ore 18) rimane decisiva per il primo posto. Difficilmente da Pineto (62 p.) ci saranno notizie positive, pertanto i virtussini saranno chiamati ad ottenere tre oppure due punti in terra padovana.

Il successo su Belluno è stato netto e ha messo in evidenza notevoli progressi in termini di gioco, mentalità e aggressività: “Fondamentale aver ritrovato il nostro ritmo – afferma Nicola Zonta – chiunque ci può mettere in difficoltà ma se giochiamo con la giusta testa e convinzione la vittoria difficilmente ci sfugge. Noi siamo fortemente determinati a fare risultato a Monselice per raggiungere l’obiettivo della finale dei play off”.

Gli avversari dei virtussini, i padovani della Tmb, sono ultimi in classifica con 11 punti e già retrocessi. Per loro solo due vittorie in campionato a fronte di ben 23 sconfitte (ma ben sette tie break giocati di cui sei persi), ma vorranno congedarsi dalla serie A3 e dal proprio pubblico con una prestazione all’altezza. Vattovaz, Vianello e Dietre sono i terminali offensivi più importanti del roster allenato da mister Cicorella, con la Vigilar che dovrà fare i conti solo con se stessa. I 52 punti di distacco in classifica tra le due formazioni vorranno pur significare qualcosa anche se, come capitato in altre situazioni, giocare contro la capolista dà sempre stimoli diversi e particolari. La Vigilar proverà a recuperare Stefano Gozzo, ma ormai il giovane Federico Roberti rappresenta una garanzia sia in prima che in seconda linea. Il tedesco Marks dovrà poi recuperare efficacia al servizio mentre in grande spolvero contro Belluno è apparso il regista Nicola Zonta.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2023 alle 09:46 sul giornale del 31 marzo 2023 - 80 letture






qrcode