SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Bilancio, il plauso di Luzi (In Comune): "Non applicati i costi dell'inflazione alle tariffe dei servizi educativi e sociali, cambio di passo per le opere in ritardo"

2' di lettura
118

È complesso ed assai elaborato redigere un bilancio di previsione quando la crisi energetica, l'inflazione, la precarietà del lavoro, il dramma delle guerre rende molte persone più fragili e più povere, e le risorse della città di Fano, terza città delle Marche, non sono adeguate.

La scelta del Comune di Fano di non aumentare e non applicare i costi dell'inflazione alle tariffe dei servizi educativi e sociali è una scelta importante perché permette a tante famiglie e singoli cittadini di non isolarsi e di avere una rete pubblica di protezione fondamentale. È stata colta la priorità che doveva avere questo bilancio. La filosofia di questo bilancio ha un dinamismo che permette di stare nel tempo presente ma ha anche il merito di proiettarsi nel futuro con progetti che uniscono territori, quartieri, contesti. Negli ultimi anni in alcuni settori della pubblica amministrazione si è dedicata una parte importante del bilancio alla formazione ed è proprio questa che fa sentire le dipendenti e dipendenti adeguati, preparati, parte di un insieme.

Allargando lo sguardo ad altre voci presenti nel bilancio è lampante il ritardo di opere pubbliche attese da anni nella nostra città, ora c'è stato un cambio di passo e si sta cercando di recuperare, non senza immense difficoltà e con un aumento dei costi da "paura". Ho seguito molto da vicino alcune di queste opere che mi hanno profondamente coinvolto anche psicologicamente e spero che, a lavori terminati, possano essere vissute, cantate, narrate, ammirate ed essere un bene comune prezioso per tutta la città. È urgente avere uno sguardo d'insieme della città, dobbiamo mettere a valore le nostre bellezze e mantenere le nostre tante identità sia nella città racchiusa dentro le mura, sia aldilà di queste con "cura" e tanta attenzione. Sta arrivando primavera e nonostante tutto io sento forte il desiderio di una città che germogli e poi mostri i suoi fiori più belli.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2023 alle 10:26 sul giornale del 14 marzo 2023 - 118 letture






qrcode