Cosa porterà il nuovo allenatore alla nazionale albanese?

4' di lettura Fano 28/01/2023 - Per la nazionale di calcio albanese è ufficialmente finita l’era di Edy Reja. L’allenatore che ha guidato la squadra rossonera per 4 anni ha concluso definitivamente il suo ciclo, lasciando il posto di commissario tecnico al brasiliano Sylvinho.

Il nuovo allenatore ha, infatti, firmato un contratto con la FSHF della durata di 18 mesi con il preciso scopo di conquistare la qualificazione alle finali degli europei 2024.

Come suo braccio destro è stato nominato dalla Federazione Pablo Zabaleta, ex difensore del Manchester City. Tra il 2019 e il 2022 Edoardo Reja è riuscito a portare la nazionale albanese alla qualificazione degli europei del 2020 e a due Nations League. Per un soffio gli Shqip non sono riusciti, invece, a qualificarsi per gli ultimi mondiali giocati in Qatar. Ma come continuerà, la carriera dell’ex allenatore Reja? E, soprattutto, quali risultati e novità dovrebbero aspettarsi i tifosi albanesi dalla nuova guida?

L’era Edoardo Reja

Il tecnico goriziano ha assunto la guida tecnica della nazionale albanese nel 2019, accolto con grandissimo entusiasmo dalla federazione e dai tifosi rossoneri. Dopo aver raccolto con grande responsabilità l’arduo onere di dare seguito all’ottima esperienza quinquennale di Gianni De Biasi, Edoardo Reja ha garantito in pochissimo tempo alle aquile albanesi la promozione alla Lega B di Nations League.

Tale risultato, raggiunto nel 2020, ha permesso alla nazionale albanese di posizionarsi tra le migliori squadre del mondo, godendo del riconoscimento e del rispetto tanto delle società calcistiche quanto dei bookmakers che operano sui principali portali di scommesse calcio.

L’impresa ha avuto un impatto notevole, tanto che la Federazione aveva richiesto la presenza del tecnico fino a 80 anni. Eppure, per sognare la conquista di un posto in finale ai prossimi europei che si terranno in Germania, la Federazione ha valutato un cambio di passo, individuando come degno successore di Edoardo Reja proprio il brasiliano Sylvinho.

Cosa cambierà con Sylvinho?

Pixabay

L’ex difensore raggiunge la panchina albanese dopo una stagione di guida dei Corinthians, dal 2021 al 2022. Nel 2019, invece, il brasiliano è stato selezionato come commissario tecnico della squadra francese Olympique Lion, esonerato tuttavia dopo meno di 12 mesi per i deludenti risultati ottenuti nella fase iniziale della stagione. Durante il 2014, invece, l’allenatore ha prestato servizio come collaboratore tecnico per l’Inter, al fianco di Mancini.

Quando al brasiliano fu affidato il ruolo, questi veniva celebrato dalla stampa italiana come “il saggio”. Tutti ritenevano, infatti, che Sylvinho fosse la figura più adatta per riportare i nerazzurri a livelli competitivi per quel che riguardava il campionato italiano e le varie competizioni estere. Ora che il saggio si trova a dover organizzare le strategie offensive e difensive della nazionale albanese, i tifosi possono stare certi che la rosa vedrà un’attenzione particolare relativamente all’assetto difensivo.

Uno dei tratti peculiari della visione calcistica di Sylvinho è proprio la difesa stretta, motivo per cui si assisterà ad una nuova configurazione della squadra, differenti equilibri in campo e una migliore gestione dello spazio di gioco. Eppure non sappiamo quanto sia variata la visione di gioco di Sylvinho, negli ultimi anni, e potremmo anche aspettarci piacevoli e inaspettate sorprese dalla nuova guida della nazionale albanese.

Dare seguito all’esperienza di Reja non è certamente una passeggiata, eppure il brasiliano ha già annunciato di essere molto contento della nuova sfida raccolta e di non vedere l’ora di cominciare a lavorare per garantire all’Albania nuovi successi e un nuovo trampolino verso la competizione europea.

Euro 2024

I match validi per la qualificazione ai prossimi europei del 2024 avranno luogo nel mese di marzo. Il nuovo mister Sylvinho ha firmato un contratto di 18 mesi proprio per garantire all’Albania un posto nella finale della competizione. Non possiamo certo sapere se la ricetta funzionerà, ma il desiderio di raggiungere la Germania per Euro 2024 è fortissimo, tanto da parte dei tifosi che della Federazione albanese.


   

di Redazione





Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2023 alle 13:05 sul giornale del 28 gennaio 2023 - 192 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dPDp


logoEV
logoEV
qrcode