Pergola: rubano due carte di credito dall'auto parcheggiata davanti alla piscina e prelevano quasi 3.000 euro, denunciati

2' di lettura 20/01/2023 - I Carabinieri della Stazione di Pergola hanno denunciato due uomini con precedenti. Sono ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di aver rubato due carte di credito e avere poi prelevato quasi 3.000 euro.

I fatti risalgono alle ore 19 circa del 4 ottobre scorso. La vittima aveva parcheggiato l'auto in piazza Brodolini per poi recarsi alla piscina comunale. Una volta ritornata alla macchina l'amara sorpresa: sportello anteriore forzato e bancomat e carta di credito (che erano all'interno di una borsa) spariti.

Qualche ora dopo, quella stessa sera, i malfattori avevano eseguito due prelievi, per un totale di 2.850 euro, presso una filiale di Padova. La vittima si è accorta della transazione solamente il giorno dopo, controllando il proprio estratto conto.

Immediata la denuncia, con la vittima che aveva riferito ai Carabinieri un particolare rivelatosi, poi, determinante: prima di parcheggiare l'auto per andare in piscina, la donna aveva notato due uomini, di alta statura, stazionare poco distanti dal parcheggio.

I Carabinieri, anche grazie all'immediatezza della denuncia, hanno acquisito le riprese delle telecamere dello sportello bancomat in cui erano stati effettuati i prelievi, ma i due malfattori erano risultati irriconoscibili dal momento che erano incappucciati e indossavano la mascherina. Acquisite anche le immagini dei sistemi di videosorveglianza degli esercizi commerciali in cui i due erano stati visti, però, in un caso le immagini si sono rivelate nitidissime, da cui è emersa la somiglianza, anche nel vestiario, dei soggetti ripresi ad effettuare i prelievi.

Per dare un nome ai volti ripresi dalle telecamere si è ricorso alla consultazione degli archivi dei soggetti dediti a tale tipologia di reati ed ecco i profili di un 39enne della provincia di Padova e di un 50enne della provincia di Treviso, che sono stati perciò denunciati alla Procura della Repubblica per concorso nel furto delle due carte bancarie e nel loro utilizzo fraudolento.

I Carabinieri colgono l'occasione per ribadire due semplici ma, come visto, efficaci consigli: denunciare sempre e con tempestività - altrimenti, come in questo caso, l'estrapolazione delle immagini non sarebbe possibile, essendo custodite per legge solo per un tempo limitato - e non lasciare oggetti di valore all'interno dei propri mezzi in sosta.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2023 alle 17:23 sul giornale del 21 gennaio 2023 - 2716 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dOeR





logoEV
logoEV
qrcode