Spacciatore latitante tenta il cambio di identità, le impronte digitali lo incastrano: arrestato dopo anni

1' di lettura Fano 04/01/2023 - Un 28enne macedone è stato arrestato dopo essere stato rintracciato dai carabinieri di Colli al Metauro. Si tratta di uno spacciatore latitante che si sarebbe dovuto già trovare in carcere, ma che da tempo si era reso irreperibile.

Durante un’indagine dei militari della Città della Fortuna, nel 2017, l’uomo era risultato coinvolto in una redditizia attività di spaccio di cocaina, marijuana e hashish. Insieme ad altre quattro persone era solito rifornire le piazze di Fano e Colli al Metauro. La pena a lui comminata era stata di 3 anni e 7 mesi di reclusione, oltre al pagamento di una multa di 14.200 euro.

Se ne erano però perse le tracce. Fino ai giorni scorsi, quando è stato individuato a Pesaro durante i controlli eseguiti dai militari di Colli al Metauro per il monitoraggio del territorio in occasione delle festività. Al momento del controllo il 28enne ha però fornito generalità diverse da quelle già note. Questo perché aveva effettivamente richiesto al suo consolato un cambio di identità. Tuttavia le impronte digitali sono per loro natura immutabili: una verifica delle stesse ha consentito di certificare l’effettiva identità del latitante, poi condotto in carcere.

Nello stesso periodo di carabinieri di Fano hanno arrestato anche due italiani di 36 e 25 anni per altrettanti ordini di carcerazione già a loro carico (i dettagli).

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 04-01-2023 alle 12:50 sul giornale del 05 gennaio 2023 - 634 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, pesaro, spaccio, articolo, colli al metauro, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dLwt





logoEV
logoEV
qrcode