Maxi-frode nel tessile di lusso, sottratti 4 milioni di euro: nove indagati per reati fiscali e fallimentari, scattano misure cautelari e sequestri

2' di lettura Fano 24/11/2022 - I finanzieri della Compagnia di Fano hanno eseguito un provvedimento di misura cautelare personale, che dispone il divieto di dimora nei confronti di un indagato, per una serie di reati fiscali e fallimentari, cui è stato imposto il divieto di dimorare nel comune dove hanno sede le attività imprenditoriali che lo stesso svolgeva.

I militari, coordinati dai Magistrati della Procura della Repubblica di Pesaro, hanno accertato il coinvolgimento, diretto ed indiretto, di numerose società e persone fisiche, operanti nel settore tessile di lusso, in un sistema illecito, congegnato ad hoc per porre in essere, in maniera reiterata e sistematica, operazioni economiche, finalizzate a svuotare il patrimonio di società decotte, sostanzialmente inattive e destinate al fallimento, a vantaggio di nuove realtà aziendali.

Le investigazioni hanno consentito di individuare l’attore principale delle condotte fraudolente - dominus di tutte le società - e tutti i componenti del sodalizio criminale, costituito tra familiari, consulenti e dipendenti, disposti ad agire come meri prestanome, con il fine ultimo di trarne un illecito profitto personale e con il proposito di arrecare pregiudizio economico alla massa dei creditori, realizzando più condotte di bancarotta fraudolenta.

Tali condotte hanno determinato sia il depauperamento del patrimonio sociale, distraendo e comunque dissipando beni per circa 4 milioni di euro, sia l’inadempimento alle obbligazioni tributarie e previdenziali, in relazione alle quali, è stato eseguito, tramite indagine collegata, un sequestro preventivo per equivalente, per l’importo di circa 47.000 euro, corrispondente alle contribuzioni non versate.

L’operazione odierna evidenzia la trasversalità delle attività di Istituto della Guardia di Finanza che, quale forza di polizia economico–finanziaria, tutela l’erario e la collettività da quelle condotte spregiudicate che sottraggono ricchezza al tessuto imprenditoriale che opera nel rispetto delle leggi e drenano risorse pubbliche destinate al benessere dei cittadini.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2022 alle 11:45 sul giornale del 25 novembre 2022 - 2698 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, frode fiscale, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dEDP