x

Sisma, Pd PU: "La destra che governa la Regione ha già abbandonato i cittadini. Capaci solo di fare promesse"

3' di lettura Fano 21/11/2022 - “La Federazione provinciale del PD di Pesaro e Urbino – dichiara Rosetta Fulvi Segretaria provinciale PD – sostiene con forza i Sindaci di Pesaro, Fano e tutti quelli che hanno avuto danni dal terremoto rispetto all'abbandono da parte di Acquaroli e della sua Giunta di destra.

Una vergogna unica in Italia, credo, la mancata richiesta dello stato di emergenza. Acquaroli, Carloni, Aguzzi, Baldelli, Serfilippi e Baiocchi non solo non si interessano dei danni prodotti dalle scosse di terremoto ma fanno peggio: li negano.”

“I cittadini dovrebbero assistere ai Consigli regionali – prosegue Fulvi – soprattutto quelli che hanno in buona fede votato per la destra: assisterebbero a dichiarazioni allucinanti e vergognose non solo verso le scosse di qualche giorno fa', ma anche rispetto al sisma del 2016. Proprio così perché durante la discussione di una interrogazione del Consigliere Biancani del PD, i Consiglieri della Lega hanno dato uno schiaffo ai cittadini marchigiani. In particolare il fanese Serfilippi ha dichiarato che “bisogna chiamare lo stato di emergenza quando effettivamente c'è, altrimenti poi perde di valore. Ci avviciniamo al Natale, l'immagine che diamo è importante. Per fortuna siamo stati minimamente colpiti”, mentre Marinelli ha detto che “nel 2016 quando venne fatto lo stato di emergenza su tutte le Marche, poi ci siamo resi conto che sono stati più i danni che i vantaggi dato che i turisti non venivano.” Dichiarazioni vergognose e allucinanti.”

“Il Sindaco di Pesaro Ricci e quello di Fano Seri hanno evidenziato l'ammontare importante dei danni riportati dal pubblico e dal privato, ma la Giunta Acquaroli è sorda e indifferente – aggiunge Fulvi – e questo significa che la destra, invece di sostenere e aiutare i Comuni e le persone sfollate, vuole governare discriminando gli enti locali che hanno un colore politico diverso, situazione che sta avvenendo anche per altri temi come ad esempio la sanità.

A questo, in rappresentanza del PD, dico vergogna!”

“Aggiungo – precisa Fulvi – che aver voluto impedire la discussione dell'interrogazione del PD significa la volontà di ritardare l'accertamento dei danni a case, scuole, imprese e chiese, con la conseguenza colpevole del rallentamento delle procedure per ottenere le risorse. A questo punto è legittimo pensare che forse il tentativo della destra marchigiana è quello di evitare il riconoscimento dei danni per non disturbare il Governo Meloni con la richiesta di risorse economiche. Un'altra vergogna.”

“Le istituzioni hanno il dovere di aiutare i cittadini – conclude Fulvi - soprattutto nelle situazioni di maggiore difficoltà. Acquaroli vuole lasciare soli i Comuni? Ci pensi bene perché questo non solo significa voltarsi dall'altra parte rispetto ad un terremoto, che nel nostro territorio, è stato il più forte degli ultimi cento anni anni, ma anche fregarsene dei danni, della paura e delle difficoltà collegate di chi ha subito le scosse di terremoto. Ma in che mani siamo?”


da Rosetta Fulvi
Segretaria provinciale PD Federazione di Pesaro e Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2022 alle 16:52 sul giornale del 22 novembre 2022 - 88 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dD3U





logoEV
logoEV
qrcode