x

Grosse crepe in casa, moglie e marito ‘sfrattati’ dal terremoto

Vigili del Fuoco 1' di lettura Fano 20/11/2022 - Continuano i sopralluoghi e – seppure non siano tante – anche le dichiarazioni di inagibilità.

Questa volta è toccato a una coppia di Orciano di Terre Roveresche. Moglie e marito, residenti in via Rialdone, sabato hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco di Fano per alcune verifiche in seguito alla formazione di alcune crepe degne di nota lungo le pareti della loro abitazione.

Una giusta intuizione, la loro, dato che la casa è poi stata dichiara inagibile (casi simili si erano verificati nei giorni scorsi anche nel fanese). Alcuni parenti hanno poi dato ospitalità alla coppia ‘sfrattata’ dalle recenti scosse di terremoto. Che nel frattempo stanno continuando: la più forte rilevata nelle ultime ore ha fatto registrare una magnitudo di 4.3. Erano le 6 20, e ha fatto tremare di nuovo la costa marchigiana.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 20-11-2022 alle 15:32 sul giornale del 21 novembre 2022 - 6916 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, vigili del fuoco, articolo, Terre Roveresche, Simone Celli, abitazioni inagibili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dDO1





logoEV
logoEV
qrcode