x

Via de Borgogelli, spuntano altre risse. Una residente: “Rischiamo di finire in mezzo a un pestaggio”. Il questore promette tolleranza zero

2' di lettura Fano 16/11/2022 - Niente coltelli, niente manganelli, niente katane. Ma questo non toglie nulla alla gravità dell’ennesima rissa avvenuta sotto casa degli oramai esasperati residenti di via de Borgogelli a Fano, più volte – in particolare all’angolo con via Nolfi - teatro di risse e di escalation di violenza a dir poco preoccupanti.

Si aggiunge infatti un nuovo tassello al penoso mosaico degli scontri tra giovanissimi che si registrano nottetempo in quella zona. Centralissima, tra l’altro. A raccontare un ulteriore episodio è una lettrice di Vivere Fano, secondo cui venerdì 4 novembre – dunque otto giorni prima rispetto ai gravi fatti di sabato scorso – si sarebbe consumata un’altra rissa, questa volta senz’armi, che ha visto coinvolta almeno una decina di persone. “Il tutto è avvenuto alle 23, e abbiamo anche avvertito le forze dell’ordine – ha detto -, ma non sono intervenute in quanto il tutto si è consumato abbastanza velocemente”.

I residenti sono allo stremo, dato che certi episodi si ripetono da tempo. “La situazione ormai è insostenibile – ha proseguito la nostra lettrice -, soprattutto perché non si tratta soltanto di schiamazzi, ma di eventi pericolosi che possono mettere in pericolo l’integrità delle persone che vivono qui, dato che fatti come questi avvengono anche in orari in cui, legittimamente, si potrebbe entrare o uscire di casa, e rischiare così di trovarsi coinvolto in un pestaggio”.

E non sarebbe tutto. Altre testimonianze riportano fatti che, se possibile, sono ancora più gravi di quelli di sabato scorso già passati agli onori delle cronache. Alcuni ragazzi avrebbero infatti raccontato di un altro scontro, avvenuto sempre lo scorso weekend, tra quattro persone armate di bottiglie di vetro e coltelli. In due sarebbero arrivati a forte velocità all'interno di un'auto: uno di loro avrebbe anche mostrato una pistola.

Una ‘musica’, questa, che potrebbe cambiare presto. Lunedì si è infatti tenuto un vertice - prontamente voluto dal sindaco Massimo Seri - tra Comune, forze dell’ordine e questore. Quest’ultimo ha promesso fatti concreti e misure adeguate contro certe inaccettabili violenze.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 376 03 17 897 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 16-11-2022 alle 16:44 sul giornale del 17 novembre 2022 - 730 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, rissa, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dC59





logoEV
logoEV
qrcode