x

Difesa della costa: 13 milioni per Porto Sant'Elpidio, Fano e Marotta

3' di lettura Fano 16/11/2022 - Sono complessivamente 13 milioni e 750 mila euro le risorse destinate a interventi di difesa della costa che stanno per essere avviati. Più precisamente in tre località – Porto S. Elpidio , Fano e Mondolfo – dove sono in programma lavori fondamentali per scongiurare l’erosione costiera ed evitare danni.

“Si tratta di interventi – in un caso di completamento di uno stralcio su un quadro di lavori molto complesso, in un altro di progettazione e nel terzo di manutenzione straordinaria delle scogliere -- ma in ogni caso necessari e molto attesi - ha evidenziato l’assessore all’Ambiente, Stefano Aguzzi -al fine di ridurre rischi idrogeologici , danni alle attività economiche e per mettere in sicurezza le infrastrutture ma anche le abitazioni civili. La protezione della costa marchigiana e quindi la prevenzione dei rischi rimane una precisa priorità per la Regione Marche e la collaborazione istituzionale ha giocato un ruolo molto importante per l’avvio e la realizzazione di alcune opere fondamentali e indilazionabili. Queste tre ultime azioni di difesa costiera sono ulteriori tasselli che si aggiungono alla realizzazione del Piano di Gestione Integrata delle Zone Costiere che contiamo di completare nei tempi più rapidi.”

Più in particolare a PORTO SANT’ELPIDIO, dove lo scorso anno grazie al fattivo impegno dell’assessorato che, vista l’elevata priorità di questo intervento, lo ha incluso tra quelli da finanziare, si procederà nel completamento della prima parte delle opere di difesa della costa con realizzazione di scogliere emerse per una quota di quasi 3 milioni di euro.

A FANO, per un intervento generale che prevede l’impiego di 4 milioni e 400 mila euro è stata finanziata la progettazione (oltre 233 mila euro) di opere dal Torrente Arzilla al Fosso Sejore. L’intervento, che sarà realizzato per lotti funzionali, ha lo scopo di difendere il tratto di costa fanese a nord del torrente Arzilla fino al fosso Sejore, in stato di dissesto costiero che mette in sofferenza le attività turistico-economiche presenti e crea problemi alla linea ferroviaria Ancona-Bologna. A progettazione ultimata, sarà possibile per la Regione chiedere al Ministero dell’Ambiente la concessione dei fondi per l’appalto e l’esecuzione dei lavori.

A MONDOLFO sul litorale di Marotta, si interverrà con un finanziamento di 1 milione e 600 mila euro messi a disposizione dalla Regione Marche e dal Dipartimento nazionale della Protezione Civile per far fronte ai danni causati dalle eccezionali mareggiate del novembre 2019. Opere che consentiranno di ripristinare l’efficienza delle scogliere esistenti a protezione del lungomare del centro di Marotta per quasi 2 km di costa. L’intervento si configura come secondo lotto funzionale di un progetto generale da 3 milioni di euro già autorizzato sotto l’aspetto ambientale. Un primo lotto da 360.000 euro è già stato finanziato dalla Regione Marche il 7 aprile scorso ed è in corso di affidamento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2022 alle 16:47 sul giornale del 17 novembre 2022 - 216 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dC6f





logoEV
logoEV
qrcode